L'ultima lacrima

Copertina anteriore
Feltrinelli Editore, 1996 - 171 pagine
E se un Bancomat cominciasse a parlare, sapesse tutto di voi e vi proponesse un affare vantaggioso? Stefano Benni sa dove la realtÓ cova i suoi mostri - mostri di ieri, mostri di oggi e mostri che spiano dal futuro-, li va a cercare, li stana, li fa sfilare trovando per ciascuno una storia e legandoli tutti al carro dell'immaginazione vittoriosa. Ecco, allora, in venti tragicomici racconti sull'Italia di oggi, fantasmi vendicativi e tenori capricciosi, la crociera della Nuova Destra e la Scuola dell'Obbligo Televisivo, sedie elettroniche ad alta Audience e Orfei allucinogeni... La prosa pirotecnica di Benni - di questi tempi sempre pi¨ preziosa e necessaria - non risparmia niente e nessuno regalandoci una risata agghiacciante, una lacrima ironica e non ultima, una testarda speranza nella forza della scrittura e della fantasia.
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Indice

Sezione 1
9
Sezione 2
18
Sezione 3
21
Sezione 4
28
Sezione 5
31
Sezione 6
45
Sezione 7
53
Sezione 8
63
Sezione 13
101
Sezione 14
113
Sezione 15
114
Sezione 16
119
Sezione 17
124
Sezione 18
127
Sezione 19
134
Sezione 20
145

Sezione 9
73
Sezione 10
87
Sezione 11
88
Sezione 12
98
Sezione 21
148
Sezione 22
157
Sezione 23
166
Copyright

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Informazioni bibliografiche