Operette di Iacopo Morelli bibliotecario di S. Marco,: ora insieme raccolte con opuscoli di antichi scrittori, Volume 3

Copertina anteriore
Dalla Tipografia di Alvisopoli, 1820
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Pagine selezionate

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Brani popolari

Pagina 16 - Aesopus, quae doctus Roscius egit : Vel quia nil rectum, nisi quod placuit sibi, ducunt, Vel quia turpe putant parere minoribus, et, quae Imberbes didicere, senes perdenda fateri.
Pagina 306 - E tanto ancor più m' é dolce e caro udir questo della vostra cittadinanza, quanto ella per la qualità della sua favella potea per avventura parere a molti più lontana dovere essere da questa cura e da questo pensiero, che buona parte delle altre non sono: e ciò farà la vostra lode ed il vostro merito assai ancora maggiore. Dunque poscia che avete così bel principio a così bell...
Pagina 305 - Giulio e gentile, per le quali mi date contezza della nuova compagnia , che s' è costì fatta nella città, di molti giovani che si danno alla volgar lingua, e si ragunano insieme tutti i dì delle feste a comune utilità e diletto : dove il nostro messer Emilio (i) legge loro il Petrarca, e anco le mie Prose che della lingua ragionano.
Pagina 305 - Italiani pongono cura di saper ben parlare con la favella nella quale essi nascono, e di bene intendere le buone volgari scritture, e massimamente il Petrarca capo e maestro della volgar poesia : la qual cosa farà che anco essi...
Pagina 18 - Furcellini, che nel Seminario di Padova da molti anni va riformando con tanta aspettazione di tutti il Dizionario latino, >i aprirà una miniera onde arricchire maggiormente la sua ortografia italiana, che per sottile artificio de...
Pagina 313 - Serenila^ io il pregai ad essere contento di farmi destro di poterle vedere e trascorrere, secondo che esse mi andassero bisognando. A che egli mi rispose, che quelli libri erano la cura e la fatica di tutta la sua vita, e che egli '4 non volea dare i suoi sudori ad alcuno.
Pagina 306 - Dunque, posciachè avete così bel principio a così bella opera dato , come mi scrivete ; seguasi per voi tutti animosamente di bene in meglio continuandola ., sempre avanzando...
Pagina 278 - Italiani sciocchi si lasciano imporre da cotesti scrittori, e fanno plauso ad uno, che senza gli scrittori Rerum Italicarum, e senza gli Annali del Muratori ( vero fondatore della nostra Istoria...
Pagina 63 - Non est tam arduum eos superare atque vincere, quos assequutus sis, quam assequi quos imitere.
Pagina 155 - ... Libri Querini, non esistenti in s. Marco. Sto dunque alla Provvidenza. Pare che nulla sappiate della Mappa illustrata dall'Assemani. Brevitatis caussa vi mando l' occlusa stampa, e vi aggiungo, che per questa stampa il Consiglio de' Dieci ha regalato all' Assemani una medaglia di dodici zecchini ; non però coniata^ a bella posta, ma una di conio per le Scuole pubbliche, o per l'Accademia del disegno, che non lo so. Trovatesi le tavole in. legno di quella Mappa nell'archivio del Consiglio de'...

Informazioni bibliografiche