Opere di Galileo Galilei ...

Copertina anteriore
Dalla Società tipografica de' classici italiani, 1811
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Recensione dell'utente - Segnala come inappropriato

giornata terza del dialogo

Pagine selezionate

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Brani popolari

Pagina 205 - E li dispone in opportuni lochi Per impedire ai barbari la via. Là si contenta che ne vadan pochi, Qua non basta una grossa compagnia. Alcuni han cura maneggiare i fochi, Le machine altri, ove bisogno sia. Carlo di qua, di là non sta mai fermo, Va soccorrendo, e fa per tutto schermo.
Pagina 207 - La donna, cominciando a disarmarsi, s'avea lo scudo e dipoi l'elmo tratto; quando una cuffia d'oro, in che celarsi soleano i capei lunghi e star di piatto, usd con l'elmo; onde caderon sparsi giù per le spalle, e la scopriro a un tratto e la feron conoscer per donzella, non men che fiera in arme, in viso bella.
Pagina 179 - Simplicio, mentre vogliamo che la sola cura di noi sia l'opera adequata ed il termine oltre al quale la divina sapienza e potenza niuna altra cosa faccia o disponga: ma io non vorrei che noi abbreviassimo tanto la sua mano, ma ci contentassimo di esser certi che Iddio e la natura talmente si occupa al governo delle cose umane, che più applicar non ci si potrebbe 395 quando altra cura non avesse che la sola del genere umano; il che mi pare con un accomodatissimo e nobilissimo esempio poter dichiarare,...
Pagina 299 - Folli, perché gettate il caro dono, Che breve è sì, di vostra età novella ; Nomi , e senza soggetto idoli sono Ciò che pregio e valore il mondo appella. La fama che invaghisce a un dolce suono Voi superbi...
Pagina 185 - Ei che modesto è sì com'essa è bella, brama assai, poco spera, e nulla chiede; né sa scoprirsi, o non ardisce; ed ella o lo sprezza, o no '1 vede, o non s'avvede. Così fin ora il misero ha servito o non visto, o mal noto, o mal gradito.
Pagina 253 - Con questi detti le smarrite menti consola, e con sereno e lieto aspetto; ma preme mille cure egre e dolenti altamente riposte in mezzo al petto.
Pagina 26 - Comet is ci avvertisce, doversi con grandissima diligenza cercar di venire in certezza, se sia il Cielo o la Terra in cui risegga la diurna conversione. E per questo, oltre agli articoli concernenti alla salute ed allo stabilimento della Fede (contro la fermezza de...
Pagina 183 - ... l'elefante e la balena superano la formica e la spillancola con assai maggior proporzione che non fa la sfera stellata quella della Luna, figurandoci noi detta sfera tanto grande quanto basta per accomodarsi al sistema Copernicano. Di più, quanto è grande la sfera di Giove, quanto quella di Saturno, assegnate per recettacolo di una stella sola, e ben piccola, in comparazione di una fissa?
Pagina 25 - Scrittura e obbligargli in certo modo a dover sostenere per vere alcune conclusioni naturali, delle quali una volta il senso e le ragioni dimostrative e necessarie ci potessero manifestare il contrario. E chi vuoi por termine a gli umani ingegni?
Pagina 329 - ... giù cade il guardo, e timido e dimesso, guardando a terra, la vergogna il tiene. Si chiuderebbe e sotto il mare e dentro il foco per celarsi, e giù nel centro.

Informazioni bibliografiche