LA CIVILTA CATTULICA

Copertina anteriore
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Pagine selezionate

Parole e frasi comuni

Brani popolari

Pagina 501 - L'onore del paese è nelle mie mani, e questa fiducia che ebbe in me la Nazione ne' suoi giorni più luttuosi, non può farmi difetto. Allorché la calma sia rientrata negli animi e l'ordine pubblico pienamente ristabilito, il mio governo, d'accordo colla Francia, secondo il voto del Parlamento, curerà con ogni lealtà e sforzo di trovare un utile componimento, che valga a porre termine alla grave e importante questione dei Romani.
Pagina 501 - L'Italia deve essere rassicurata dai pericoli che può correre; l'Europa deve essere convinta che l'Italia, fedele ai suoi impegni, non vuole né può essere perturbatrice dell' ordine pubblico. La guerra col nostro alleato sarebbe guerra fratricida fra due eserciti che pugnarono per la causa medesima. Depositario del diritto della pace e della guerra, non posso tollerarne 1
Pagina 501 - I/Europa sa che la bandiera innalzata nelle terre vicine alle nostre , sulla quale fu scritta la distruzione della suprema autorità spirituale del Capo della Religione Cattolica, non è la mia. Questo tentativo pone la patria comune in un grave pericolo, ed ingiunge a me l...
Pagina 501 - Depositario del diritto della pace e della guerra, non posso tollerarne 1' usurpazione. Confido quindi che la voce della ragione sia ascoltata, e che i cittadini italiani che violarono quel diritto, si porranno prontamente dietro le linee delle nostre truppe.
Pagina 238 - I Romani hanno il diritto degli schiavi, insorgere contro i loro tiranni : i preti. > Gli Italiani hanno il dovere di aiutarli — e spero lo faranno — a dispetto della prigionia di cinquanta Garibaldi. » Avanti adunque nelle vostre belle risoluzioni, Romani e Italiani.
Pagina 607 - Quando con somma sorpresa e in mezzo al morale assedio in cui da più giorni si tiene il Santo Padre con impedirglisi ogni telegrafica e postale comunicazione si è venuto a sapere che le truppe regolari piemontesi seguendo le orme delle bande garibaldine, han pur esse violato la frontiera Pontificia, spingendosi in varii punti del più volte menzionato territorio. La strana condotta che le regie truppe sembrano tenere...
Pagina 607 - Sede , tentandovi un'interna insurrezione e dandosi il mentito nome d'insorti. E tale invasione aveva luogo sotto gli occhi stessi di una numerosa armata, che il Governo di Piemonte pretendeva dare ad intendere di aver posta a guardia per impedire il passaggio alle bande suddette. Però la fedele attitudine...
Pagina 113 - Ministero d'essere fermamente risoluto a compiere il dover suo ed a mantenere la data fede. « Il Ministero dovette convincersi che in questi ultimi giorni un gran numero di volontari s'incamminava verso la frontiera: depositi d'armi erano stati fatti : altri li accompagnavano o seguivano.
Pagina 114 - ... interessi della nazione, o di mantenere la sua parola, e serbare inviolata, per quanto gli avesse a costare, la maestà della legge. Il Ministero ha fatto il debito suo. I volontari che si avviavano, o già erano alla frontiera ebbero avviso di ritornare alle case loro: chi non volle, vi fu ricondotto. Il Generale...
Pagina 222 - Quante belle idee di sperienze sorprendenti mi van ribollendo in testa, eseguibili con questo stratagemma di mandare la scintilla elettrica a far lo sparo della pistola a qualsivoglia distanza e in qualsivoglia direzione e posizione I Invece del colombino che va ad appiccar l'incendio alla macchina de...

Informazioni bibliografiche