Immagini della pagina
PDF
ePub

sub eo scribentur, non possit aut debeat aliquo inodo aut rom lore vel jure, cogi, capi, gravari, stagiri, arrestari, recomen. dari, retineri, aut aliqualiter inolestari realiter vel personaliter per aliquem rectorem, judicem,vel offitialem civitatis, comitatus vel districtus Florentiæ, civem florentinum vel forensem aut aliam quamcumque personam, durantibus dictis sex mensibus et uno mense post immediate futuro aut infra ipsum tempus, occasione, causa vel prætextu alicujus delicti excessus vel maleficii aut capturæ vel derobationis, mulctæ vel condemna. tionis pecuniariæ, et seu alicujus debiti, promissionis, obbli. gationis, negocii vel contractus vel quasi per eos aut aliquem eorum contracti perpetrati facti vel commissi, quacumque de causa ante diem primam præsentis mensis februarii. Et in super omnes prædicti, qui sub dicto domino Bindo scribentur, similiter gravari, cogi, capi, stagiri.... non possint aut debeant, durantibus dictis sex mensibus et uno mense post immediate futuro, occasione, causa vel præsentis alicujus de biti, promissionis, obligationis, negocii vel contractus aut quasi per eos vel aliquem eorum fiendum in futurum, nisi hujusmodi debitum, promissio, obbligatio, negocium vel coiro tractus fiet de consensu et voluntate dicti domini Bindi, de quo consensu et voluntate appareat publicum instrumentum vel scriptura manu dicti domini Bindi aut sui cancellarii. Et insuper quod apodixæ et seu solutiones dicti hujusmodi vel dictarum lancearum occasionibus supradictis vel aliqua earum stagiri, arrestari, retineri vel impediri non possint quoqua modo aut aliquo colore quæsito penes aliquem offitialem dicli communis aut aliam quamcumque personam in camera dicti communis aut in aliquo alio loco. Salvo quod prædicta non vendicent sibi locum in debitis, promissionibus, vel obligationibus, ad quæ vel quas aliquis prædictorum comm. Flor. teneretur. Hoc declarato quod nullus civis vel subditus communis Flor. exbannitus vel condepnatus a comm. Flor.scribi facere valeat in dicto numero lancearum »

(Arch. cit. CI. XII. dist. II. n° 15. fol. 83)

Nota IX. (E)

(a Parte II. cap. IV. pag. 10,5).

Sulle preminenze...

111827

[ocr errors][merged small][ocr errors][merged small]

Nel giugno del 1576 la repubblica di Firenze assoldo Gio. Aughud (Hawkwood) capitano di 800 lancie, oltre a 200 arcieri da due cavalli, ed a 300 da un solo cavallo Societatis Anglicorum per un anno, in ragione di fior. 42 per lancia, fior. 28 per ciascuno degli arcieri della prima sorte, e fior. 16 per ciascun di quelli della seconda .... et provisione et seu præstantia provisionis ipsius D. Joh. Aughud et caporalium et gentium omnium præd. ad ration. flor. 6400 auri pro di. ctis duobus mensibus.

Poco stante il soldo di questa gente fu ridotto a fior. 20 per ciascuna lancia, e fior. 14 e 8 per gli arcieri, et provi. sione et præminentia ipsius D. Joh. et caporalium et gentium omnium prædict. flor. 3200 auri.

Nell'istesso mese la repubblica assoldó pure l'inglese Fi. lippo Puer, capitano ossia conestabile di 102 lancie all in. glese, di 30 arcieri da due cavalli, e di 9 da un solo, in ragione di fior. d'oro 22 per lancia, e fior. 15 e 8 per arciero e fior. 227 per la preminenza di lui e degli altri conduttori.

Segue poi la condotta di 75 lancie sotto quell'Arrigo Paer che diventò famoso per avere un di gettato da cavallo otto nemici e uccisone due, prima di abbandonare la sua lancia.

Vengono dopo altre condotte, quale di 10, quale di 15, di 20, di 30 e più lancie, e tutti i capitani ivi nominati sono tedeschi o inglesi, tranne qualche caporale italiano di due o quattro lancie.

(Deliberaz, e stanziamenti degli otto di Balia e di Guerra. Arch. Riform. Cl. Xllt. dist. ll. 1° 10. f. 34).

Vol.II.

[ocr errors][merged small][merged small]

Nota X. (A)

(a Parte II. cap. IV. §. 11. pag. 106).

(Classe XIII. Dist. II. N° 4. Codex ordinament, etc.).

A. 1380 circa.

« La divisione de'soldi e come si dee ritenere il soldO.... Al soldo oltramontano di libre.....il mese per bandiera

lordi Toccha al conestabile di soldo il mese per la sua persona col destriere, palafreno e piffero....lordi f. O, lib. 96 e netti lib. 91 s. 4p.

Toccha il mese al conestabile netti di provi. sione della sua persona . • 54. sol. 3. den. 3. p. · Toccha il mese al de striere, netti" .. . n 24. sol. 4. den, 8. p. Al piffero, netti.

8. p. · Toccha il mese al palafreno, netti . ,:..

He sol. 16. p. · Toccha al cavallo del cavalcatore il mese, netti. » 24. sol. A. den. 8 p.

Toccha al roncino il mese, netti ... .

A. sol. 16. pon

Nota X. (R)

pere

perdre

w 10 A ragione di fiorini 21 per lancia quello che ne toccha
per ciascheduno, come dice in questo libro a quarantatre
capitoli.
Toccha il mese al chapo della lancia. . fior. 9 d'oro

Al piatto e cavallo ..... " 7 "
Al roncino e paggio . . . . . » 5 »

[ocr errors]

2° A ragione di fior. 20 per lancia: .
Taccha il mese al capo dela lancia f. 8. s. 10.

». Al piacto ....... » 6.

» Al paggio . . . . . . . »5. . Toccha per dì al capo della lancia . » 5. d. 8.

99 Al piatto . . . . . . . . 4. 4. 1 Al paggio . . . . . . . . . 3. 3.

[ocr errors]

3o A ragione di fior, 19. sol. X ad oro per lancia il mese, ne tocchag....... lasciando alla Camera den. 12 per libra, toccha netto il mese fior. 18, sol. 10, den. 6. a oro.

Al caporale il mese. . fior. 7. s. 17. den. 5. ji a oro.
Al piatto . . . . . . . 6.

4. 18.
Al paggio ..... 4. 12. 7.

A ragione di fior. 15 per lancia:
Toccha al caporale il mese . . fior. 6. S. 7. den. 6.

» Al piatto . . . . . . 4. 17,

. Al paggio ... ... - 3. 15.
Toccha per di al caporale ...

1 Al piatto . . . . . .
· Al paggio . ......

siningai

[ocr errors]

5o A ragione di fiorini 14 per lancia:
Toecha il mese al capo dela lancia . fior. 6.

9 Al pagio e roncino ...: 3. d. 4.

» Al piato e cavallo. .... " A. d. 8. bo A ragione di fior. 13 per arciere Toccha al arciere il mese . . fior. 7. s. 8. d, 6. .

Al paggio ..... 5. 11. - 5. }, È qui da avvertire, che nel medesimo anno i fanti erano pagati al mese in ragione di L. 8, di L, 8 sol. 5, di L. 12, ed anche di L. 16, giusta la bravura personale, o la qualità dell'armamento.

(Estratto dal Codex Ordinament. etc. Arch. Rif. Cl. XIII. dist. II. n° 4. all'anno 1380 circa.)

.: Nota XI.
(a Parte II. c. IV. . II. pag, 107).

A. 1368.
Tariffa delle multe..

[ocr errors]

Pene al capo di lancia , mancando il baci

netto : .......ii. L. 5.

mi corazza o panciera i i..» 5. Avendo panciera, senza giacho o petto Mancando lantia ........

bracciali . . . . . . .
guanti . . . : . ..
spada . . iii...
coltello o daga.....:
arnesi da coscia ....
arnesi da gamba ...

[ocr errors]
« IndietroContinua »