Extracts from Italian prose writers for the use of students in the London university

Copertina anteriore
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Pagine selezionate

Sommario

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Brani popolari

Pagina 223 - Ma poniamo che tu superando e la prepotenza degli stranieri, e la malignità de' tuoi concittadini, e la corruzione de' tempi, potessi aspirare al tuo intento; di' ? spargerai tutto il sangue col quale conviene nutrire una nascente repubblica? arderai le tue case con le faci della guerra civile? unirai col terrore i partiti? spegnerai con la morte le opinioni? adeguerai con le stragi le fortune? ma se tu cadi tra via, vediti esecrato dagli uni come demagogo, dagli altri come tiranno. Gli amori della...
Pagina 222 - ... loro delitti. Pur se ti reputi bastevolmente fortunato e crudele per aspirare a questa gloria, pensi tu che i tempi te ne porgano i mezzi? I gemiti di tutte le età, e questo giogo della nostra patria non ti hanno per anco insegnato che non si dee aspettare libertà dallo straniero?
Pagina 362 - Considerato adunque tutte le cose di sopra discorse , e pensando meco medesimo se al presente in Italia correvano tempi da onorare un Principe nuovo , -e se ci era materia che desse occasione a uno prudente e virtuoso d...
Pagina 221 - ... con aria minaccevole: — io taceva, ma si sentiva ancora un fremito rumoreggiare cupamente dentro il mio petto'). E ripresi : Non avremo salute mai? ah se gli uomini si conducessero sempre al fianco la morte, non servirebbero sì vilmente.
Pagina 224 - Ti avanza ancora un seggio fra' capitani; il quale si afferra per mezzo di un ardire feroce, di una avidità che rapisce per profondere, e spesso di una viltà per cui si lambe la mano che t'aita a salire. Ma — o figliuolo!
Pagina 539 - ... procedendo di pari dal Verbo divino la Scrittura Sacra e la natura, quella come dettatura dello Spirito Santo, e questa come osservantissima esecutrice degli ordini di Dio...
Pagina 361 - ... si mantengono, perché e' si perdono ; e se vi piacque mai...
Pagina 92 - Tu m'hai diserto: ma in fé di Dio io te ne pagherò!». E salito in una sua saletta e quivi scaricate le molte pietre che recate avea, niquitoso corse verso la moglie, e presala per le trecce, la si gittò a...
Pagina 361 - Io ho ragionato con Filippo di questo mio opuscolo, se gli era bene darlo o non lo dare; e sendo ben darlo, se gli era bene che io lo portassi, o che io ve lo mandassi. Il non lo dare mi faceva dubitare che da Giuliano e" non fussi, non che altro, letto, e che questo Ardinghelli si facessi honore di questa ultima mia fatica.
Pagina 82 - Colui , al quale da costui fu lasciato, tenne simigliante ordine ne' suoi discendenti , e così fece come fatto avea il suo predecessore . E in brieve andò questo anello di mano in mano a molti successori ; e ultimamente pervenne alle mani ad uno , il quale avea tre figliuoli belli e virtuosi e molto al padre loro...

Informazioni bibliografiche