Saggi istorici d'antichità toscane, Volume 3

Copertina anteriore

Dall'interno del libro

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Pagine selezionate

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Brani popolari

Pagina 41 - ze), ove si tratta del Consiglio tenuto, se si dovesse dar sussidio e provvisione al Re Carlo , figliuolo del Re di Francia , evvi al margine, della stessa , o poco diversa mano , questa memoria : " Che per essersi Dante opposto a detta provvisio» ne , fu questa la vera occulta causa del suo esilio.
Pagina vii - Florentie , secundum formam super ipsa electione traditam , de illis solummodo personis quas cognoverint et putaverint fore magis ydoneas et sufficientes ad huiusmodi prioratus offitium...
Pagina 43 - Cantem1 potestatem predictum pro tribunali sedentem in consilio generali communis florentie Et lecta per me Bonoram notarium supradictum sub anno tempore et Indictione predictis die decimo mensis Martii presentibus testibus ser Masio de Eugubio ser Bernardo de Camerino notarios dicti domini potestatis et pluribus aliis in eodem consilio *) existentibus.
Pagina 41 - Lippum Becchi Dantem Allighieri Orlanduccium Orlandi Ser Simonem Guidalotti de Sextu Ultrarni Ser Guccium Medicum de Sextu Porte Domus Guidonem Brunum de Falconeriis de Sextu S. Petri. Contra quos processimus, et per...
Pagina 155 - ... anno; e chi non volesse credere al comune sopra le dette gabelle , prendesse la sicurtà e scritta libera delle dette compagnie e mercatanti , e avesse di guiderdone a ragione di otto per cento l'anno; e quelli che faceano la sicurtà per lo comune sopra loro aveano della detta scritta e promessa cinque per cento l...
Pagina 98 - molti ricchi lanaioli, spinti dall'ambizione di assicurare in perpetuo nelle loro famiglie il distinto onore della Croce militare, fondarono delle commende, ed ebbero a sdegno, credendo di avvilirsi, di continovare l'esercizio dell'Arte
Pagina v - Capitudinibus et sapientibus proponat et consilium petat quo modo et qua forma electio futurorum Priorum Artium, qui sint et esse debeant sex numero, unus videlicet de quolibet sextu pro duobus mensibus tunc futuris, fieri et celebrar!
Pagina 177 - ... Accademia Fiorentina lo aveva per uno de' suoi raguardevoli Membri (...) L'anno 1609 lo elesse suo Censore, come afferma ne' Fasti consolari il Canonico Salvino Salvini, appellandolo uomo celebre per la giocondità delle sue poesie 3.

Informazioni bibliografiche