Virgilio nel medio evo, Volumi 1-2

Copertina anteriore
coi tipi di Francesco Vigo, 1872 - 291 pagine
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Pagine selezionate

Sommario

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Brani popolari

Pagina 135 - Pollio, et incipient magni procedere menses, te duce, si qua manent sceleris vestigia nostri, irrita perpetua solvent formidine terras, ille deum vitam accipiet, divisque videbit 15 permixtos heroas, et ipse videbitur illis, pacatumque reget patriis virtutibus orbem.
Pagina 107 - Ora si va con motti e con iscede A predicare , e pur che ben si rida, Gonfia '1 cappuccio e più non si richiede. Ma tale uccel nel becchetto s...
Pagina 301 - Secol si rinnova, Torna giustizia e primo tempo umano : E progenie discende dal Ciel nova. Per te Poeta fui, per te Cristiano : Ma perchè veggi me' ciò ch' io disegno, A colorar distenderò la mano. Già era il mondo tutto quanto pregno Della vera Credenza, seminata Per li messaggi dell...
Pagina 233 - Romanis, caelestes ita velle, ut mea Roma caput orbis terrarum sit: proinde rem militarem colant, sciantque et ita posteris tradant nullas opes humanas armis Romanis resistere posse.
Pagina 193 - In freta dum fluvii current, dum montibus umbrae Lustrabunt convexa, polus dum sidera pascet, Semper honos nomenque tuum laudesque manebunt, Quae me cumque vocant terrae.
Pagina 293 - L' età dell' oro e suo stato felice, Forse in Parnaso esto loco sognaro. Qui fu innocente l' umana radice ; Qui primavera è sempre, ed ogni frutto; Nettare è questo di che ciascun dice.
Pagina 22 - De Aenea quidem meo, si mehercle iam dignum auribus haberem tuis, libenter mitterem, sed tanta inchoata res est, ut paene vitio mentis tantum opus ingressus mihi videar, cum praesertim, ut scis, alia quoque studia ad id opus multoque potiora impertiar (1).
Pagina 261 - E avvegnachè duro mi fosse prima entrare nella loro sentenza, finalmente v' entrai tant' entro, quanto l' arte di grammatica eh' io avea e un poco di mio ingegno potea fare ; per lo quale ingegno molte cose, quasi come sognando, già vedea : siccome nella Vita Nuova si può vedere. E...
Pagina 292 - ... nfinita via , Che tiene una sustanzia in tre persone . 'State contenti , umana gente , al quia : Che se potuto aveste veder tutto , Mestier non era partorir Maria : E disiar vedeste senza frutto Tai , che sarebbe lor disio quetato , Ch'eternamente è dato lor per lutto : I...
Pagina 284 - Sì che m' ha fatto per più anni macro, Vinca la crudeltà che fuor mi serra Del bello ovile ov' io dormii agnello Nimico a' lupi che li danno guerra; Con altra voce omai, con altro vello Ritornerò poeta , ed in sul fonte Del mio battesmo prenderò 'l cappello1 : Perocchè nella fede che fa conte L' anime a Dio, quiv' entra' io, e poi Pietro per lei sì mi girò la fronte.

Informazioni bibliografiche