L'Uno e i molti

Copertina anteriore
Virgilio Melchiorre
Vita e Pensiero, 1990 - 419 pagine
Se è vero che il molteplice della differenza non può costituirsi senza una radicale e ricorrente identità, è anche vero che l'identità dell'ultimo fondamento non può essere pensata senza un suo differire. In questa prospettiva, la tematica dell'identità/differenza si traduce dunque anche in quella dell'Uno e dei molti. Il cammino iniziato in tal senso da Platone è stato al riguardo quanto mai decisivo per l'anima dell'Occidente. "Tutta quanta la filosofia - diceva Hegel - non è altro che lo studio delle determinazioni dell'unità". Si pensi in particolare al percorso teoretico che da Plotino sale sino al pensiero contemporaneo: da Proclo ad Agostino, da Dionigi Areopagita ad Eriugena, Meister Eckhart, Cusano, Giordano Bruno, Leibniz, Spinoza, Schelling, per giungere infine a Martin Heidegger. Senza voler esaurire il vasto campo di questa tradizione, i saggi qui raccolti sono volti a valutarne gli aspetti più significativi, sia sul piano storico, sia sul piano più strettamente teoretico.
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Indice

WERNER BEIERWALTES
3
Unità e identità come cammino del pensiero
25
GIANCARLO PENATI
49
OLIVETTI
63
LUIGI RUGGIU
83
GIOVANNI REALE
113
ENRICO BERTI
155
PIETRO PRINI
181
ALESSANDRO GHISALBERTI
227
ALAIN DE LIBERA
249
ALDO BONETTI
283
VIRGILIO MELCHIORRE
319
ALDO MASULLO
337
FRANCESCO MOISO
371
VALERIO VERRA
405
Copyright

Plotino fenomenologo dell Uno
197

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni