Immagini della pagina
PDF
ePub

tanto al pontefice, come di materia che non solo dependeva dalla disposizion dei suoi Brevi, ma che potea cagionare gravissime alterazioni per l'una e per l'altra parte, o facendo alienar dal concilio le nazioni oltramontane, o dando loro in esso un'immoderata potenza. Gli proposero per tanto che desiderando i teologi colà concorsi di molti re e personaggi star presenti alle generali congreghe, senza però quivi parlare, ma solo a fine di poter meglio consigliare i loro signori, pareva ciò ad essi Legati accettevol temperamento, ove con tal concessione tutti rimanessero quieti. La conclusione del negozio vedrassi di sotto in sua parte. Mentre si tenea la congregazione in cui l'arcivescovo di Lanciano die materia di questa lite, giunse (1) a Trento improvisamente, ma con un improviso premeditato, il cardinal Morone, non ancora sano del piede. E lo stesso giorno mandò al cardinal Borromeo il pieno sommario de' suoi trattamenti con Cesare, oltre a quel che divisamente e successivamente

(1) Atti di castello, e lettera de Legati al card. Borromeo de 17 di maggio 1565.

gliene avea significato in trattando. E fra l'altre cose gli scrisse, che 'l suo maggior vantaggio era stato l'ottima opinione, la qual aveva quel principe intorno alla mente, e alla persona del papa, sì che quanto faceva sua santità contro a ciò che sua maestà avrebbe riputato migliore, attribuivalo ad importunità e suggestione d'altrui.

Il giorno decimonono di maggio (1), nel cui seguente spirava il termine per doversi dinunziar quello della sessione, fu nuovamente e unanimamente prorogato questo termine fin al decimoquinto di giugno, dandosi opera fra tanto con ogni diligenza alle congregazioni publiche, ed a consigli privati, per accordar le discordie, e produrre a luce il desiderato parto, il quale, al tempo allora prescritto per determinare il giorno del suo natale, sarebbe stato già maturo di nove mesi. Ma gli altri umani portati dependono da pochi corsi naturali d'una sfera: questi da un concorso libero di moltissime intelligenze.

(1) Atti di castello a 19 di maggio 1565.

FINE DEL TOMO DECIMO

[ocr errors][merged small][merged small]
« IndietroContinua »