Un bene fragile

Copertina anteriore
Edizioni Mondadori, 1 feb 2013 - 182 pagine
Antonietta Potente è teologa e suora domenicana, molto lontana, però, dalla tradizionale immagine delle religiose. Vive, insieme a una famiglia aymara, in Bolivia, dove insegna teologia all'università cattolica di Cochabamba. L'autrice ha sviluppato una riflessione teologica tra le più profonde e originali del panorama contemporaneo, che parte da un ripensamento totale della vita religiosa alla luce di una spiritualità ancorata al presente, capace di unire mistica e politica all'impegno per la salvaguardia dell'ambiente. Da qui sorgono precise domande che invitano a comprendere come le grandi questioni globali - politiche, economiche, ecologiche - e i "piccoli fatti" della vita quotidiana siano profondamente connessi. E proprio partendo dall'osservazione dei dettagli che compongono la quotidianità sarà possibile riconciliarsi con la vita, affrontandola in modo più consapevole, "etico", tornando a esserne protagonisti.
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Pagine selezionate

Sommario

Sezione 1
Sezione 2
Sezione 3
Sezione 4
Sezione 5
Sezione 6
Sezione 7
Sezione 8
Sezione 11
Sezione 12
Sezione 13
Sezione 14
Sezione 15
Sezione 16
Sezione 17
Sezione 18

Sezione 9
Sezione 10

Parole e frasi comuni

Informazioni bibliografiche