Vera vita di Bruce Lee. Storia, ambizioni e caduta di uno spirito guerriero

Copertina anteriore
Castelvecchi, 2004 - 382 pagine
Oggi il kung fu è una grammatica universale che ha invaso il cinema di ogni paese, e non c'è film d'azione o thriller che non veda l'intervento di esperti coreografi di arti marziali. Come è nato tutto questo? Come si è sviluppato il mito delle arti marziali, di antichissima origine, nella cultura di massa? Questo libro racconta la vera vita di Bruce Lee, l'uomo alle cui ambizioni si deve la popolarità internazionale del kung fu, e che ha aperto la strada a un'intera generazione di attori e registi. Perfezionista fino alla megalomania, generosissimo con gli amici, persino ingenuo, Bruce Lee voleva un confronto alla pari tra la cultura popolare cinese e quella occidentale. La storia del cinema, dopo la sua morte, gli ha dato ragione.

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Recensione dell'utente - Segnala come inappropriato

Ho letto questo libro otto anni fa nel 2005, devo dire di aver letto altri saggi e libri su Bruce Lee ma questo di Bruce Thomas mi ha lasciato completamente affascinato .L'AUTORE è RIUSCITO A FARE EMERGERE COSE CHE PRIMA NON SAPEVO, UN UOMO DALLE DOTI ESEMPLARI, UNA PERSONA CHE NON DICEVA MAI DI ESSERE SODDISFATTO, DA ALLORA HO COMINCIATO UN LUNGO PERCORSO DI RIFLESSIONE INTERIORE,
ANCHE ADESSO NE RILEGGO QUALCHE PASSO E TUTTAVIA CONTINUA AD INCURIOSIRMI COME LA PRIMA VOLTA.
 

Altre edizioni - Visualizza tutto

Informazioni bibliografiche