Cronica, a miglior lezione ridotta coll 'ajuto de'testi a penna, Volume 2

Copertina anteriore
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Brani popolari

Pagina 321 - Ne' detti tempi avea in Firenze da trecento cavalieri di corredo e molte brigate di cavalieri e di donzelli, che sera e mattina metteano tavola con molti uomini di corte, donando per le pasque molte robe vaie: onde di Lombardia e di tutta Italia...
Pagina 258 - Niccola terzo, fu magnanimo, e per lo caldo de' suoi consorti imprese molte cose per fargli grandi, e fu de' primi, o il primo papa, nella cui corte s'usasse palese simonia per gli suoi parenti ; per la qual cosa gli aggrandì molto di possessioni e di castella e di moneta sopra tutti i Romani, in poco tempo eh
Pagina 122 - Firenze, si partì l' oste all'uscita d'Agosto, e menarono per pompa e grandigia il carroccio, e una campana ch'essi chiamavano Martinella in su uno carro con uno castello di legname a ruote, e andarvi quasi tutto il popolo colle insegne delle compagnie, e non rimase casa né famiglia di Firenze, che non v'andasse pedone a pié oa cavallo, il meno uno per casa , e di tali due, e più, secondo ch
Pagina 154 - ... religioso, e cattolico, aspro in giustizia, e di feroce riguardo, grande di persona e nerboruto, di colore ulivigno, e con grande naso , e parea bene maestà reale più ch...
Pagina 124 - Siena , imperciocché ogni uomo faresti impaurire , ma vogliamo che dichi il contradio; imperciocché, se ora ch' avemo questi Tedeschi non si combatte , noi siamo morti , e mai non ritorneremo in Firenze, e per noi farebbe meglio la morte e d'essere sconfitti, ch'andare più tapinando per lo mondo: e facea per loro di mettersi alla fortuna della battaglia.
Pagina 217 - ... imperadori e signori passati , che furono ribelli e persecutori di santa Chiesa. Della detta sentenza lo re Carlo ne fu molto ripreso e dal papa e da...
Pagina 148 - Raimondo fu gentile signore di legnaggio , e fu d' una progenia di que' della casa d'Araona , e di quella del conte di Tolosa . Per retaggio fu sua la Proenza di qua dal Rodano ; signore fu savio e cortese, e di nobile stato, e virtuoso , e al suo tempo fece onorate cose , e in sua corte usarono tutti i gentili uomini di Proenza, e di Francia , e Catalogna per la sua cortesia e nobile stato , e molte...
Pagina 113 - Siena , ch' aveano speranza che desse loro aiuto di più di millecinquecento cavalieri , messer Farinata degli Uberti disse : non vi sconfortate , e non rifiutiamo niuno suo aiuto , e sia piccolo quanto si vuole ; facciamo che di grazia mandi con loro la sua insegna , che venuti a Siena , noi la metteremo in tale luogo, che converrà ch'egli ce ne mandi anche . E...
Pagina 259 - Carlo fu fatto dell' isola di Cicilia ; come innanzi faremo menzione; e tolse alla Chiesa castello Santangiolo, e diello a messer Orso suo nipote. Ancora il detto papa fecesi privilegiare per la Chiesa la contea di Romagna e la città di Bologna a Ridolfo re de...
Pagina 411 - Fiorentini era guelfo e nimico di tutti i loro nimici , o guelfi o ghibellini che fossono ; e in ogni oste e battaglia ch...

Informazioni bibliografiche