In metamorfosi: verso una teoria materialista del divenire

Copertina anteriore
Feltrinelli Editore, 2003 - 354 pagine
Questo libro affronta un tema caro al pensiero femminista, quello della riflessione intorno alle implicazioni etiche, politiche e umane della condizione postmoderna. Dopo un periodo, negli anni Ottanta, durante il quale il femminismo ha percorso altre vie di riflessione, una parte consistente del pensiero femminista odierno è tornato a interrogarsi sul rapporto tra donne e uomini, su ciò che li separa e li unisce, sulla loro accidentata convivenza. L'obiettivo di fondo di questo libro è rivendicare il significato politico della specificità sessuale, al di là delle sue definizioni storiche e culturali, e la dimensione corporea della soggettività come presupposto irrinunciabile per un materialismo radicale.
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Indice

Prologo
21
Materialità del corpo e differenza sessuale
34
il trascendentale sensibile
75
piaceri di un pensiero non edipico
83
Discontinui divenire
94
Minoranze e soggetti minoritari
103
Modelli alternativi di desiderio
120
Conclusione
136
Clarice Lispector come lantiKafka
193
Conclusione
201
Fantascienza femminista
226
Conclusione
249
In mezzo a ciò che sta tra i corpi e le macchine
255
Bioszoe incontra technos
267
Cyborg e nomadi
284
Dal baby boom alla bancarotta?
300

Introduzione
143
Egualitarismo biocentrato
160
Animalità antiedipica
169
Divenireinsetto
179
Epilogo
313
Bibliografia
321
Ringraziamenti
345
Copyright

Parole e frasi comuni

Riferimenti a questo libro

Informazioni bibliografiche