Le vite degli uomini illustri di Plutarco, Volumi 5-6

Copertina anteriore
Valentino Crescini, 1817
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Brani popolari

Pagina 16 - ... quegli, che lo ammaestrasse nelle leggi, e quegli, che lo addestrasse negli esercizii della persona, insegnandogli non solamente di gittar dardi e di combattere armato e di cavalcare, ma di combattere ben anche,. facendo alle pugna, di tollerare il caldo ed il freddo e di passar a nuoto i fiumi più vorticosi e più violenti: e dice ch...
Pagina 9 - ... d'uopo di pubblica spesa veruna: e, quando portavasi alle città, ad esso soggette, vi andava non in cocchio, ma a piedi, conducendosi dietro un solo ministro pubblico, che gli portasse una veste ed un vaso pei libamenti da servirsene ne
Pagina 379 - Pire» degli Ateniesi, non già col mezzo della fame , come Lisandro, ma collo scacciare con molti e grandi conflitti Archelao dalla terra e costringerlo a ritirarsi sul mare. Cosa di gran rilievo ella é pur ancora la prodezza de...
Pagina 379 - Leutra , resistendo al caricar de' nemici , né come Ciro , né come Epaminonda rattenendo i suoi che piegavano , e assicurando cosi la vittoria ; i quali tulti perirono di una morte ben decorosa a' capitani , ed a' re : ma Lisandro , come semplice fantaccino , e come uno de' soldati che corrono innanzi , esponendo a morte senza riguardo e senza gloria se stesso , buon testimonio fu per gli antichi Spartani , aver eglino fatto gran senno in guardarsi dall...
Pagina 377 - Ma ciò poi, ch' ei gittava e profondeva a' suoi adulatori, era affatto senza misura; conciossiaché qual mai ragionevol modo e qnal parsimonia, probabile é, ch'ei tenesse nelle compagnie, colle quali tratteoevasi ._! a banchettare, e nel dispensar grazie e doni alle persone, che gli eran care, ei, che una volta in pubblico e in mezzo al popolo, che gli stava intorno, vendendo una grossa facoltà; comandava che assegnata fosse dal banditore ad uno...
Pagina 138 - Costoro (i Cimbri) tanto orgoglio avevano e tanta baldanza contro i nemici che, piuttosto per volere ostentare la robustezza loro ed il loro ardimento, che per fare...
Pagina 125 - ... circondata di corone e di bende. Questa scenica azione pertanto dava motivo a molti di dubitare se Mario mettesse in campo quella donna, avendo veramente credenza in essa o piuttosto fingendo e andando in ciò di concerto con lei. La storia poi, che scritta fu da Alessandro Mindio intorno agli avvoltoi, degna é per certo d
Pagina 380 - ... aver combattuto in mare contro di Antioco , piloto d' Alcibiade, e subornato Filocle, orator popolare di Atene, Scuro uom,che lingua avea ben affilata, i quali né Mitridate degnato avrebbe di paragonare ad uno de' suoi palafrenieri, né Mario ad uno de' suoi littori ; ma de
Pagina 95 - Nacque egli da genitori affatto ignobili e poveri, che procacciavansi il vitto co' lavori delle proprie lor mani: suo padre aveva lo stesso nome di lui , e sua madre chiamata era Fulcinia; né vide la città, né cominciò a praticarvi che tardi, dimorato avendo 1' altro tempo addietro in una villa di Arpino, detta Cirreatone, dove menava una vita bensì rude e selvaggia in confronto dell' urbana dilicata e gentile, ma però modesta e simile all' antica maniera di vivere , che aveano i Romani.
Pagina 31 - ... infedeltà e di tradimento e si avvisano che si avvantaggi moltissimo chi pochissimo uso faccia della giustizia. Allora dunque ritiratosi egli in Epiro e lasciata la Macedonia, la fortuna gli dava comodo di godere de' beni, che aver si trovava, senza briga veruna, e di poter viversi in pace, regnando su...

Informazioni bibliografiche