Collazione dell'abate Isaac [a tr. of the Liber de contemptu mundi] recata alla sua vera lezione per cura del p. B. Sorio

Copertina anteriore
Bartolomeo Sorio
1845
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Indice

Parole e frasi comuni

Brani popolari

Pagina 66 - Quanta in ilio, di i immortales, dicendi vis! quanta copia! quanta rerum memoria! Tenebat enim non solum ea quae ad religionem spectant, sed etiam ista quae appellamus gentilia. Semper ille Ciceronem, Virgilium, Senecam aliosque veteres habebat in ore: nec solum eorum opiniones atque sententias, sed etiam verba persaepe sic proferebat, ut non ab alio sumpta, sed ab ipso facta viderentur. Nihil unquam ad...
Pagina 240 - Cercate prima il regno di Dio e la sua giustizia, e tutte queste cose vi saranno date in aggiunta.
Pagina 143 - 1 ciel gli avea dal' ali Per le cose mortali, Che son scala al Fattor, chi ben l'estima. Che mirando ei ben Oso quante e quali Eran virtuti in quella sua speranza, D' una in altra sembianza Potea levarsi all'alta cagion prima: Ed ei l'ha detto alcuna volta in rima.
Pagina 66 - Senecam aliosque veteres habebat in ore: nec solum eorum opiniones atque sententias, sed etiam verba persaepe sic proferebat, ut non ab alio sumpta, sed ab ipso facta viderentur. Nihil unquam ad illuni poteram afferre quod sibi novum videretur: omnia iam pridem spedata habebat et cognita.
Pagina 125 - Non è fantin che sì subito rua Col volto verso il latte, se si svegli Molto tardato dall...
Pagina 265 - Biblioteca classica sacra o sia Raccolta di opere religiose di celebri autori edite ed inedite del secolo xiv al xix, ordinata e pubblicata da OTTAVIO GIGLI, secolo xvii, tomo xxxi).
Pagina 18 - X) vilitatem numanae conditionis utcumque descripsi. Titulum autem praesentis opusculi vestro nomini dedicavi, rogans et postulans, ut si quid in eo vestra discretio dignum invenerit, divinae gratiae totum adscribat. Si vero paternitas vestra suggesserit, dignitatem humanae naturae, Christo favente, describam: quatenus ita per hoc humilietur elatus, ut per illud humilis exaltetur
Pagina 120 - Domeneddio guarda gli andamenti di colui , che teme i peccati , e nel tempo della rovina gli andrà innanzi la misericordia. Ar. Fur. 28. 17. La notte , che andò innanzi a qucll' aurora, Che fu il termine estremo alla partenza . §. 1.
Pagina 136 - Profeta dice: io vivo, dice il Signore : io non voglio la morte del peccatore , ma voglio che si converta, e viva.
Pagina 236 - Non si conviene al servo di Dio, il quale s' è impoverito delle cose del mondo, ed è uscito a cercare di...

Informazioni bibliografiche