Il Conte di Carmagnola: Tragedia

Copertina anteriore
tip. all'insegna di Dante, 1828 - 100 pagine
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Brani popolari

Pagina 52 - S'orna il tempio, e risona del canto; Già s'innalzan dai cori omicidi Grazie ed inni che abbomina il ciel. Giù dal cerchio dell'alpi frattanto Lo straniero gli sguardi rivolve; Vede i forti che mordon la polve, E li conta con gioia crudel.
Pagina 53 - Tu che angusta a' tuoi figli parevi, Tu che in pace nutrirli non sai, Fatai terra, gli estrani ricevi ; Tal giudizio comincia per te. Un nemico che offeso non hai, A tue mense insultando s'asside; Degli stolti le spoglie divide ; Toglie il brando di mano a
Pagina 50 - S'ode a destra uno squillo di tromba'; A sinistra risponde uno squillo: D'ambo i lati calpesto rimbomba Da cavalli e da fanti il terren. Quinci' spunta per l'aria un vessillo; Quindi' un altro s'avanza spiegato: Ecco appare un drappello schierato; Ecco un altro che incontro gli vien.
Pagina 53 - Trascorriamo quest' aura vital, Siam fratelli, siam stretti ad un patto: Maladetto colui che lo infrange, Che s'innalza sul fiacco che piange Che contrista uno spirto immortal.
Pagina 52 - Perché tutti sul pesto cammino Dalle case, dai campi accorrete? Ognun chiede con ansia al vicino, Che gioconda novella recò? Donde ei venga, infelici, il sapete, E sperate che gioia favelli? I fratelli hanno ucciso i fratelli; Questa orrenda novella vi do. Odo intorno festevoli gridi; S'orna il tempio, e risona del canto; Già s'innalzan dai cori omicidi Grazie ed inni che abbomina il ciel.
Pagina 50 - Del conflitto esecrando La cagione esecranda qual è? — Non la sanno: a dar morte, a morire Qui senz'ira ognun d'essi è venuto; E venduto ad un duce venduto, Con lui pugna, e non chiede il perché.
Pagina 24 - Le vie del biasmo e dell'onor, ch'ei puote Correr certo del plauso, e non dar mai Passo ove trovi a malignar l'intento Sguardo del suo nemico ". Un altro campo Correr degg'io ", dove in periglio sono Di riportar, forza è pur dirlo, il brutto Nome d'ingrato, l'insoffribil nome Di traditor. So che de...
Pagina 53 - Non i' abbatte l' eterna vendetta ; Ma lo segna ; ma veglia ed aspetta ; Ma lo coglie ali' estremo sospir. • Tutti fatti a sembianza d' un Solo , Figli tutti d' un solo riscatto , , In qual ora , in qual parte del suolo Trascorriamo quest...
Pagina 52 - Prende un foglio, il ripone, s' avvia, Sferza, sprona, divora la via; Ogni villa si desta al rumor. Perché tutti sul pesto cammino Dalle case, dai campi accorrete? Ognun chiede con ansia al vicino, Che gioconda novella recò? Donde ei venga, infelici, il sapete, E sperate che gioia favelli ? I fratelli hanno ucciso i fratelli; Questa orrenda novella vi do. Odo intorno festevoli gridi ; S'orna...
Pagina 52 - Ventilabro nell' aria si spande ; Tale intorno per 1' ampio terreno Si sparpagliano i vinti guerrier. Ma improvvise terribili bande Ai fuggenti s" affaccian sul calle ; Ma si senton più presso alle spalle Scalpitare il temuto destrier.

Informazioni bibliografiche