Doveri dell ¨omo

Copertina anteriore
Stab. Tip. Ripamonti e c., 1873 - 131 pagine
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Pagine selezionate

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Brani popolari

Pagina 108 - Il principio, l'origine della proprietÓ, sta nella natura umana e rappresenta la necessitÓ della vita materiale deli 'individuo ch'egli ha dovere di mantenere. Come per mezzo della religione, della scienza, della libertÓ, l'individuo Ŕ chiamato a trasformare, a migliorare, a padroneggiare il mondo morale ed intellettuale, egli Ŕ pure chiamato a trasformare, a migliorare, a padroneggiare, per mezzo del lavoro materiale, il mondo fisico. E la proprietÓ Ŕ il segno, la rappresentazione del compimento...
Pagina 67 - Abbiate dunque la donna siccome compagna e partecipe, non solamente delle vostre gioie o dei vostri dolori, ma delle vostre aspirazioni, dei vostri pensieri, dei vostri studi, e dei vostri tentativi di miglioramento sociale. Abbiatela eguale nella vostra vita civile e politica. Siate le due ali dell'anima umana verso l'ideale che dobbiamo raggiungere. La Bibbia Mosaica ha detto: Dio cre˛ l'uomo e dall'uomo la donna: ma la vostra Bibbia, la Bibbia dell'avvenire dirÓ: Dio cre˛ l'UmanitÓ, manifestata...
Pagina 70 - Santificate la Famiglia nell'unitÓ dell'amore. Fatene come un Tempio dal quale possiate congiunti sagrificare alla Patria. Io non so se sarete felici; ma so che, cosý facendo, anche di mezzo alle possibili avversitÓ, sorgerÓ per voi un senso di pace serena, un riposo di tranquilla coscienza, che vi darÓ forza contro ogni prova, e vi terrÓ schiuso un raggio azzurro di cielo in ogni tempesta.
Pagina 86 - Il vostro individuo ha doveri e diritti proprii che non possono essere abbandonati ad alcuno; ma guai a voi ed al vostro avvenire se il. rispetto che dovete avere per ci˛ che costituisce la vostra vita individuale potesse mai degenerare in un fatale egoismo. La vostra libertÓ non Ŕ la negazione d'ogni autoritÓ, Ŕ la negazione d'ogni autoritÓ che non rappresenti lo scopo collettivo della Nazione, e che presuma impiantarsi e mantenersi sov' altra base che su quella del libero spontaneo vostro...
Pagina 70 - Diffondete colla continuitÓ dell'amore sulle loro anime stanche un profumo di fede e d'immortalitÓ. E l'affetto che serbate inviolato ai parenti vi sia pegno di quello che vi serberanno i nati da voi. Parenti, sorelle e fratelli, sposa, figli, siano per voi come rami collocati in ordine diverso sulla stessa pianta. Santificate la Famiglia nell'unitÓ dell'amore. Fatene come un Tempio dal quale possiate congiunti sagrificare alla Patria.
Pagina 67 - ... umanitÓ. Non esiste disuguaglianza fra l'una e l'altra : ma come spesso accade fra due uomini, diversitÓ di tendenze, di vocazioni speciali. Son due note d'un accordo musicale disuguali o di natura diversa? La donna e l'uomo sono le due note senza le quali l'accordo umano non Ŕ possibile. Hanno doveri e diritti generali diversi due Popoli chiamati dalle loro tendenze speciali o dalle condizioni in cui vivono...
Pagina 105 - ... sono determinati dalla relazione che esiste fra il lavoro offerto e il lavoro richiesto, in altri termini, tra la popolazione degli operai ed il capitale. Or la prima tendendo all'aumento e ad un aumento che supera generalmente, non fosse che di poco, l'aumento .del secondo, il salario tende, dove altre cause non s
Pagina 57 - Dio ci ha data, ponendovi dentro una numerosa famiglia, che ci ama e che noi amiamo naturalmente, colla quale noi possiamo intenderci meglio e pi¨ rapidamente che non con altri, e che per la concentrazione sopra un dato terreno e per la natura omogenea degli elementi che essa possiede Ŕ chiamata a un genere speciale d'azione.
Pagina 16 - Colla teoria della felicitÓ, del ben essere dato per oggetto primo alla vita, noi formeremo uomini egoisti, adoratori della materia, che porteranno le vecchie passioni nell'ordine nuovo e lo corromperanno pochi mesi dopo. Si tratta dunque di trovare un principio educatore superiore a siffatta teoria che guidi gli uomini al meglio, che insegni loro la costanza nel sagrificio, che li vincoli ai loro fratelli senza farli dipendenti dall'idea d'un solo o dalla forza di tutti. E questo principio Ŕ il...
Pagina 53 - Famiglia, chiedete a voi stessi : se questo ch'io fo fosse fatto da tutti e per tutti, gioverebbe o nuocerebbe aWUmanitÓ? e se la coscienza vi risponde: nuocerebbe, desistete: desistete, quand'anche vi sembri che dall'azione vostra escirebbe un vantaggio immediato per la Patria o per la Famiglia.

Informazioni bibliografiche