La Gerusalemme liberata, Volume 1

Copertina anteriore
Presso G. C. Molini, 1783
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Gerusalemme liberata

Recensione dell'utente  - Riccardo Tammaro - IBS

La migliore edizione commentata della Gerusalemme liberata. Anche migliore di quella Einaudi. Leggi recensione completa

Gerusalemme liberata

Recensione dell'utente  - Gulliver... - IBS

Sarebbe più che presuntuoso dare un giudizio su un capolavoro assoluto come quello del Tasso, mi limito a segnalare l'ottima fattura di questa edizione, corredata da note a piè di pagina sempre efficaci ed utilissime a chiarire al lettore moderno alcuni passaggi linguisticamente ostici. Leggi recensione completa

Altre edizioni - Visualizza tutto

Brani popolari

Pagina 2 - Elicona, ma su nel cielo infra i beati cori hai di stelle immortali aurea corona, tu spira al petto mio celesti ardori, tu rischiara il mio canto, e tu perdona s'intesso fregi al ver, s'adorno in parte d'altri diletti, che de
Pagina 151 - La fanciulla regal di rozze spoglie s'ammanta, e cinge al crin ruvido velo; ma nel moto degli occhi e delle membra non già di boschi abitatrice sembra. Non copre abito vil la nobil luce, e quanto è in lei d'altero e di gentile; e fuor la maestà regia traluce per gli atti ancor dell'esercizio umile.
Pagina 93 - ... 1 bel riso celeste su le nebbie del duolo oscure e folte, ch'avea lor prima intorno al petto accolte. Ma mentre dolce parla e dolce ride, e di doppia dolcezza inebria i sensi, quasi dal petto lor l'alma divide, non prima usata a quei diletti immensi.
Pagina 31 - Ov' hai l' immago afcofa ? Non la nafcofi , a lui rifponde , io l' arfi j E l' arderla ftimai laudabil cofa. Cosi almen non potrà più viol arfi Perman di mifcredenti ingiuriofa. Signore , o chiedi il furto , o '1 ladro chiedi;. Quel non vedrai in eterno , e quefto il vedi. Benchè ne furto è il mio , ne ladra io fono;. Giufto è ritor ciô ch' a gran torto è tolto. Or quefto udendo,- in minaccevol fuono Fremeil Tiranno, e '1 fren dell
Pagina 31 - Giufto è ritor cio ch' a gran torto è tolto. Or quefto udendo , in minaccevol fuono Freme il Tiranno; e '1 fren dell' ira è fciolto. Non fperi più di ritrovar perdono Cor pudico , alta mente , o nobil volto : F indarno Amor contra Io fdegno crudo Di fua vaga bellezza a lei fà fcudo.
Pagina 225 - Langue fotto lo feudo il braccio oppreflb; Gira la deftra il ferro in pigre rote; Spezza, e non taglia, e divenendo ottufo, Perduto il brando omai di brando ha l' ufo. « Tutto e fangue, e fudore, &c. Virg. 9 JEnùd. Tuin toto corpore fudor Liquitur, &c. xcvm. Come fentiffi tal, riftette in atto D...
Pagina 30 - Io l' immagine tolfi : io fon colei Che tu ricerchi , e me punir tu dei. Cosi al pubblico fato il capo altero Offerfe , e ' 1 volfe in fe fola raccorre. Magnanima menzogna , or quando è il vero Si bello che fi pofla a te preporre ? Riman fofpefo , è non si tofto il fero Tiranno ail' ira , corne fuol , trafcorre.
Pagina 30 - Non copri foe hellezne , e non l' efpofe ; Raccolfe gli occhi, andò nel vel riftretta , Con ifchive maniere , e generofe. Non fai hen dir , s' adorna , o fe negletta ; Se cafo , nd ari.
Pagina 31 - Signor , di quefta mano : loi' immagine tolfi : io fon colei Che tu ricerchi , e me punir tu dei * Cosi al pubblico fato il capo altero OfFerfe , e ' 1 volfe in fe fola raccorre. Magnanima menzogna , or quando è il vero Si bello , che fi pofla a te preporre ? Riman fofpefo , e non si tofto il fero Tiranno ail
Pagina 77 - I' invia. Argo non mai , non vide Cipro o Delo , D' ahito o di heltà forme .1 care.

Informazioni bibliografiche