Biblioteca di Fozio, patriarca di Costantinopoli, Volume 1

Copertina anteriore
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Pagine selezionate

Sommario

Parole e frasi comuni

Brani popolari

Pagina 337 - This book should be returned to thè Library on or before thè last date stamped below.
Pagina 265 - Chè non gli schiavi soli , ma gran numero d' uomini liberi , al'flitti dalla miseria , traevansi a commettere ogni genere di rapine e di delitti, e qualunque incontrassero , libero o schiavo , onde non. aver testimonio delle scelleratezze loro, senza ritegno trucidavano. Perciò quanti abitavano nelle città appena potevano far conto delle cose situate entro le mura, e quelle ch'erano fuori d'esse guardavano come fatte bottino di violenza, nè pii tutelate dalle leggi.
Pagina 245 - Salvia, vioti i nemici, ricuperò il suo campo, ed ottenuta una vittoria nobilissima, ebbe assai grosso bottino. Degl'Italici e de' Siculi non morirono nel combattimento che circa seicento persone ; cosa che fu dovuta alla clemenza dell' ordine dato da Salvia , e si fecero quattromila prigioni.
Pagina 244 - Titinio , venuto a battaglia , perchè i disertori e per la moltitudine della gente, e per la difficoltà de' luoghi aveano gran vantaggio , si diede alla fuga insieme co' suoi , de' quali molti rimasero morti , e gli altri , per andar salvi fuggendo , gettarono le armi.
Pagina 232 - ... saccheggiamenti e tanti delitti. Tanto più poi che la maggior parte di que' padroni erano cavalieri romani, e giudici dei delitti che apponevansi ai governatori delle province : sicchè tenevano questi in altissima soggezione.

Informazioni bibliografiche