I Nobili fatti di Alessandro Magno: romanzo storico tradotto dal francese nel buon secolo

Copertina anteriore
Giusto Grion
Presso G. Romagnoli, 1872 - 295 pagine
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Brani popolari

Pagina cxlvi - E dura questa via istretta piue di quattro leghe, cioè 12 miglia, si che pochi uomeni terrebbono lo passo a tutto il mondo: perciò non vi passò Alessandro. E quivi fece fare Alessandro una torre con gran fortezza, perché coloro non potessono passare per venire sopra lui; e chiamasi
Pagina cxlv - Allora loro donò una pietra di grossezza d' una nocella, ed eravi uno occhio sì bello intagliato, che pareva che guardasse sì chiaro come occhio del mondo; e disse: ' Porterete questa pietra al vostro Signore, e direteli che questa è quella cosa che più lo somiglia che cosa del mondo ; e diteli che mio nome non può sapere ". Allora si rimise dentro a la finestra ; e li due navicanti tornare ad Alessandro, e dierli la pietra, e raccontarli tutto il detto e '1 fatto che trovàro.
Pagina cxvii - Daz liet, daz wir hie wirken, daz sult ir rehte merken. sin gevöge ist vil gereht. iz tihte der paffe Lamprecht unde saget uns ze mere, wer Alexander were. Alexander was ein listich man, vil manige riche er gewan, er zerstörte manige lant. Philippus was sin vater genant. daz mugit ir wol hören in libro Machabeorum. Eiberich von Bisenzun der l ic.'iht.
Pagina clxxi - XIV. .Ben esisteva sessant' anni fa nella Riccardiana, nel codice miscellaneo 1222, un frammento di 16 carte in 4. in pergamena di bella scrittura e con belle miniature, frammento che risaliva certo al secolo XIII; ma ora il codice slegato più non lo contiene , ed io ne posseggo solo quel tanto che 1' editore dei Minnesingheri , Federigo vd Hagen, ne copiò allora e lasciò morendo ne' suoi spogli delle bibliotèche d'Italia, Francia e Germania, spogli passati da Berlino in mio possesso.
Pagina 101 - ... 1 mondo. E però li fece tutti prendere colli loro figliuoli e colle loro donne, e li cacciò tutti d' oriente, e li menò nelle parti d'aquilon. E quando Alessandro li ebbe condotti là, si pregò molto dolcemente il nostro signore Iddio, ch'elli rinchiudesse quelle genti tra due montagne, e Domenedio l'esaudì incontanente la preghiera d'Alessandro. Che Dio comandò alle due montagne, le quali si chiamavano Montorion e Bote...
Pagina cxliv - Allora verrà lo re del mondo , lo quale non potrà quello orgoglio sofferire : sì 'nvierà questi due suoi campioni contra lui, et ad me converrà levare allora questa catena. Io non ve ne posso più dire; ma ritornate, che se voi andate più avanti , non potrete scampare da morte. E per ciò che voi andate maravillie cercando , voi ne li porterete una.
Pagina 235 - Post cujus transitimi praefatus lohannes excellentissimus consul et dux,vireius, et deo amabilis, statuit mente sua ordinem scripturarum inquirere, et praeclare ordinare. Primum vero libros, quos in sua dominatione invenit , renovavit , atque meliores effectus, deinde anxie inquirens sicut philosophus, quoscumque audire vel habere potuit sive rogando seu precando multos et diversos libros accumulavit et diligenter scribere iussit.
Pagina clxiii - Trionfo Magno, nel quale si contiene le famose guerre de Alessandro Magno (Roma, in 4.), ottenendone in premio da Leone X un breve di laureazione, che fu impresso insieme col romanzo.
Pagina clxii - ... lauréat du pape Léon X, Dominique Falugi , dont je trouve l'ouvrage cité sous le titre de Trionfo Magno, nel quale si contienne le famose guerre de Alessandro Magno, Roma (1521), in-4°*.

Informazioni bibliografiche