Manuale di Diritto dell'Unione europea

Copertina anteriore
Giappichelli, 17 giu 2014 - 992 pagine

 Il volume trova origine in una precedente opera dei due autori, i Lineamenti di diritto dell’Unione europea, avviata nel 2008 e destinata a proseguire il suo autonomo percorso, sempre per i tipi della Giappichelli Editore.  

Se i Lineamenti conservano l’originario intento di fornire uno strumento, a fini essenzialmente didattici, per lo studio dei principali profili del sistema giuridico-istituzionale dell’Unione europea (istituzioni, fonti, tutela giurisdizionale dei diritti), il presente e ben più ampio volume ha l’ambizione di rappresentare un’opera manualistica tendenzialmente completa, destinata a consentire una lettura di quei profili anche alla luce delle competenze materiali dell’Unione e delle concrete realizzazioni in cui esse si sono tradotte. Nelle sei Parti in cui essa è suddivisa, vengono infatti illustrati tanto i diversi aspetti in cui si articola l’assetto istituzionale, normativo e giurisdizionale dell’Unione, quanto gli specifici ambiti di attività nei quali le sue istituzioni sono chiamate ad esercitare le loro competenze.      

La ragione di questa ben più impegnativa impresa risiede essenzialmente nella convinzione che fosse ormai non più procrastinabile il momento di integrare l’offerta editoriale italiana, al pari di quanto avviene da tempo in altri Paesi, con una trattazione tendenzialmente completa, e al tempo stesso condensata all’interno di un unico volume, della dimensione giuridica del processo d’integrazione europea. Scelta, questa, che ha ovviamente costretto gli autori a uno sforzo supplementare per contenere quanto più possibile le dimensioni dell’opera senza tuttavia compromettere la qualità e la completezza della trattazione e la comprensione del senso e della portata delle concrete realizzazioni del processo d’integrazione. 

L’opera dà ovviamente conto di tutte le innovazioni introdotte dal Trattato di Lisbona ed è aggiornata fino ai più recenti sviluppi del processo d’integrazione europea.

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Altre edizioni - Visualizza tutto

Informazioni sull'autore (2014)

 Roberto Adam, già professore ordinario di Diritto dell’Unione europea presso l’Università di Roma “Tor Vergata” e Capo del Dipartimento per le politiche europee della Presidenza del Consiglio dei Ministri, è attualmente docente a tempo pieno della Scuola Nazionale dell’Amministrazione.

Antonio Tizzano, professore emerito di Diritto dell’Unione europea presso l’Università “La Sapienza” di Roma, è attualmente giudice alla Corte di giustizia dell’Unione europea, dopo esserne stato per alcuni anni avvocato generale.

Informazioni bibliografiche