Orto e mangiato

Copertina anteriore
Sperling & Kupfer, 13 nov 2012 - 350 pagine
È un hobby facile, divertente, economico e si è diffuso così rapidamente che ormai si parla di "febbre dell'orto". In piccoli terreni urbani, scolastici e perfino aziendali gente di tutte le età sperimenta la soddisfazione di veder crescere una pianta e di mangiare frutti della terra coltivati con le proprie mani. Perché dunque non proviamo anche noi a trasformare il terrazzo di casa in una colorata riserva di erbe aromatiche e ortaggi, per ritrovare sapori genuini e portare un po' di natura in città? In questo libro che invita a scoprire la bellezza e la bontà delle coltivazioni domestiche, Martino Ragusa ci mostra anzitutto come attrezzare lo spazio, ristretto o ampio che sia, e sfruttare al meglio le superfici scegliendo i contenitori più adatti, realizzando graticci e pergolati essenziali per i rampicanti, facendo crescere pomodori e peperoncini a testa in giù. Presenta poi cinquanta piante, selezionate fra quelle più semplici da coltivare e capaci di fruttificare in abbondanza e a lungo, indicando per ciascuna le caratteristiche e le cure necessarie alla crescita. Per finire, dall'orto si passa ai fornelli, con centoventi ricette che impiegano i prodotti raccolti valorizzandone la freschezza: preparazioni di cucina creativa e tradizionale, regionale ed etnica, di tutti i giorni e delle feste, nelle quali le verdure hanno un ruolo di primo piano. Un pratico indice organizzato a partire dagli ingredienti permette di scegliere i piatti in base alla produzione casalinga, facendo del nostro orto il vero protagonista della tavola.
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Pagine selezionate

Sommario

Sezione 1
Sezione 2
Sezione 3
Sezione 4
Sezione 5
Sezione 6
Sezione 7
Sezione 8
Sezione 9

Parole e frasi comuni

Informazioni bibliografiche