Educare lo sguardo.: I bambini incontrano le diversità

Copertina anteriore
Edizioni Erickson, 2007 - 164 pagine
1 Recensione

La percezione di sé, da parte di un bambino «diverso» (immigrato o disabile), è influenzata non solo dallo sradicamento dal proprio Paese d'origine o dalle ridotte capacità determinate da una patologia, ma anche dalle rappresentazioni che di tale condizione hanno quelli che entrano in contatto con lui. Quello che un bambino pensa di sé dipende infatti, in gran parte, da ciò che legge negli occhi degli altri, nei quali egli si rispecchia e si riconosce. Allora è lo sguardo degli altri, nei suoi confronti, che va educato, curato e coltivato. Questo libro tratta argomenti utili a favorire la cultura dell'accoglienza e un'etica della responsabilità e lo fa in veste di manuale operativo, capace di offrire con leggerezza, quella dei giocattoli e delle fiabe, strumenti preziosi per cogliere in ogni diversità un'opportunità.

 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Recensione dell'utente - Segnala come inappropriato

Si tratta di un manuale operativo per costruire contesti educativi che privilegino la cultura dell'accoglienza e un'etica della responsabilità dell'integrazione del "diverso", partendo dalla considerazione che è necessario curare e coltivare la "maniera di vedere" in "diverso" per chè è negli occhi di un altro che un bambino si rispecchia e si riconosce
.
 

Pagine selezionate

Indice

PIZZA 4 STAGIONI
48
Costruire giocattoli con materiali di scarto
49
Il coccodè
52
Il circuito
53
Introduzione
85
I giocattoli
87
Laquilone
89
Cooperative a scuola
91
Non si può restare indifferenti
93

Parole e frasi comuni

Informazioni bibliografiche