Immagini della pagina
PDF

maledetto la spada rimena, che non ha nè rispetto, nè riguardo » Ber.; aversi ri guardo - ti prego che ti abbi riguardo (cura ) » Del R.; comportarsi con ogni riguardo, con tutti i riguardi ; a vostro riguardo, riguardo a voi, non posso dir niente; ho sudato non poco per riguardo vostro ; riguardo a quell'affare, o a riguardo di quell'affare, ec. Riguardè, risguardè, riguardare, risguardare, appartenere, aver relazione, attinenza; ciò non vi riguarda, voi non ci entrate, non ci avete che fare. Rilassatessa, rilassatezza, di forze (fiacchezza, indebolimento); di disciplina (rallen. tamento); di costumi (corruzione). Rileghè, rilegare, relegare, esiliare. Rilev, rilevo, rilievo. Rilevè, rilevare ; fig. comprendere, rilevo dalla vostra lettera che, ec.; per dedurre, da tutto questo rilevo che poco vi è da sperare; rilevar uno da qualche obbligo, liberarlo, surrogarlo, sottentrargli. Rimandè, rmandè, rimandare, rinviare, rifiutare, mandar via. Rimanensa, rimanenza, avanzo.

sto; m. av., del rimanente del resto.

Rimarca, rimarco , meglio cs

servazione. Rimarchè, rimarcare, megli OSSerVare. Rimbechè (dial. colt.), rimbe care, fig. , ribattere alcuni nel parlare. Rimbomb, rimbombè, rimbon bo, rimbombare. Rimbors, rimborsè, rimborso, rimborsare, risarcimento, risarcire. Rimbrocc, rimprocc, rimbroc. cio, rimproccio. V. Rimproc. Rimedi, rimedio, blando, lento, semplice, sicuro, potente, da cavallo, e sim. ; fig., perduto senza rimedio, non c'è rimedio, bisogna pagare e ne a trovarlo è stato mai rimedio, Ber. ; metter rimedio, rimediare. Rimediè, rimediare, metter rimedio, v. g., a inconvenienti danni, errori, mancanze, ec. Rimessa, rimessa di danaro, carte, ed altri oggetti (spedizione, rimessa d'una sfida, d'una partita, onde essere, far partita rimessa ; per carrozziera, Bracc.; «la carrozza entro una siepe spessa si cacciò, che non v'era altra rimessa ». Bon. Rimète, rimettere, consegnare checchessia; rimettere un ne gozio, negozio da rimettere (cedere); rimettere una par

Rimanent, il rimanente, il re

tita , onde far partita rimes

sa; rimettere causa, affare e sim. nelle mani di uno (affidare); rimètsse, rimettersi, rapportarsi, affidarsi a circa quanto, ec. , mi rimetto a quello che vi scrissi , ec., a quello che vi dirà a bocca il messo, ec., al vostro giudicio, ec. » Macch. ; « rimetter mi voglio in voi n Ar. Rimeuve, rimuovere , allontanare causa, occasione e sim.; togliere uno di carica, ufficio e sim. Rimodernè, rimodernare, ridurre all'uso moderno. Rimorde, fig. , rimordere (la coscienza ad uno). Rimors, rimorso (di coscienza), avere, sentire rimorso di qualche cattiva azione. Rimoss, rimossion, rimosso, rimozione, da rimuovere. V. Ri7netta e, Rimprocc, rimproccio, biasimo, rinfacciamento «con rimproccio di fuggitivi » Dav.; « l'ho cavato dalla miseria, e devo sempre sentir rimprocci » Goz. ; sensa rimprocc, senza rimproccio. Rimprocè, rimprocciare « i secondi rimprocciavano i primi d'essere, ec. » Guer. Rimpiass, rimpiazzo (t. mil.), surrogante, Gr. Rimpiassè, rimpiazzare (t. mil.), surrogare « trovar sempre fior di gente per rimpiazzari morti e i disertori » Mag.

Rinasse, rinà, rinascere, rinato; fig. tornar in uso, per riconfortarsi, a tale notizia rinasco, son rinato, mi sento rinascere, rinato. Rincantè, rincantare, incantar di nuovo, rimettere all'incanto. Rincaplè, rincappellare « Nerone si rincappellò nuovo odio vietando i funerali ec. » (ridestò contro di sè), Dav.; per ripigliare qualche malanno o infermità « solleva quell'apopletico, che l'accidente suo non rincappelli e Bon. Rincari, rincarire, crescere il, o di prezzo. Rincaussè, rincalzare, piante e sim.; fig. avvalorare, rincalzare l'argomento, le prove, le sue ragioni, e sim. (per sollecitare, è meno vern.). Rincontr, rincontro. Rincontrè, rincontrare, fig., confrontare. V. Riscontrè. Rincrèsse, rincrescere. Rincressiment, rincrescimento. Rindobiè. V. Rdobiè, Ardobiè. Rinegà, rinegato, rinnegato, apostata. Rineghè, rinegare la fede, Dio, la patria, i parenti, gli amici, i principii, ec. Rinfacè, rinfacciare, rimproverare, rammentare con rimproVero. Rinfors, rinforzo, aumento di forza, per cosa o uso qualunque; milit., sussidio di truppe,

mandare, spedire, chiamare, ricevere rinforzo - con questo rinforzo andato a trovar il nemico - Dav. Rinforsse, rinforzare, aggiunger forza, dare, mandar rinforzo « rinforzò l'armata di coorti Dav.: rinforzar l'assedio, G. V.: i fianchi dell' esercito), Tass.; per corroborare, la cioccolata (bevanda: pasta, il cioccolato), rinforza lo stomaco: rinforzarsi e rinforzare, per ripigliar forza e la battaglia si rinforzò » Guid.; il fuoco si è rinforzato, il vento rinforza: rinforzar il cannone (t. mil.): suono rinforzato (t. mus.), più intenso e marcato. Rinfrese, rinfresco (bibita che rinfresca o ristora); pigliar un rinfresco, Ner.; «fioccavano i rinfreschi da tutte le parti, Goz.; quartieri di rinfresco, rinfresco di truppe (t. mil.). Rinfrescada, rinfrescata, d'aria, di pioggia e sim., Red. Rinfrescant, s., rinfrescante, rinfrescativo (t. med.). Rinfreschè, rinfrescare, refrigerare, raffreddare, rinforzare, rinvigorire, rinnovare, ec.; rinfrescarsi con acqua pura, Red.; « non è usanza che, andando nella state, le notti si vadano rinfrescando » Bocc.; rinfrescar l' aria (d'un abitazione nella state); fig. rinfrescarla battaglia, cavalli, truppe

messe al giuoco e sim.; la memoria; la pena, le piaghe, e Ringhiera, ringhieraRingiovani, ringiovanire, rit giovanito, far ritornare, ri tornare, ritornato giovani - Medea ringiovanisce Esone, Borgh.: - è vecchio, e vuo ringiovanire - Gr. S. Gir. fig rinverdire parl. delle piante Dav. Ringrassiè, ringraziare; se vive può, deve ringraziare, ec.; ringrazia il cielo, il caso, che chessia, che il male finiscali « ringrazia Dio, se tu sei sano, Var. Ringrossè, ringrossare, fare, farsi maggiore, più grosso, come fiume, torrente, checchessia; per rinforzare, ringrossare di gente l'esercito, G. V., Dav.; a questa (gragnuola) cominciò a ringrossare di modo che, ec. , (a crescere) Cell. Rinovassion, rinovazione, rinnovazione, il rinnovare. Rinovè, rinovare, rinnovare, rimettere a nuovo, ricominciare, ripetere, rinfrescare (la memoria), riaprire la piaga e sim.; rinovesse, rinnovarsi, piante, fiori, canto, suono, fe. sta, piacere, disputa, ec.; per rifornirsi, v. g., di soldati, G. V. Rinsachè, rinsaccare, rimettere in sacco, pr. e fig. V. Insachè,

e sim.; rinfrescar atti, polizze,

[ocr errors]
[ocr errors]

Rinsavì (dial. colt.), rinsavire, rinsavito, ritornare, ritornato Savio. Rintanesse, rintanarsi, fig. per nascondersi, Salv., Mag. Rinunssiè, rnunssiè, a rnunssiè, rinunziare, rinunciare (una cosa, o ad una cosa), Fr. G., Var. Riocupè, rioccupare, occupar di nuovo. Riond, sinc. di Rotond. Riondela. V. Ariondela. Riordinè, riordinare, rimetter in ordine, in assetto checchessia; riformare. Rinverdì, rinverdire, far tornare, tornar verde. Ripar, riparo, difesa, rimedio, provvedimento e da quella parte onde non ha riparo la . piccola valle» D.; fare, metter riparo; metter al riparo, farsi riparo, ripararsi dall'acqua, vento, fuoco e sim.; cercare, trovar un riparo, ricovero, fig. metter riparo a inconvenienti e sim. Riparè, riparare, difendere «le mura erano a notte riparate e stoppate » G. V.; « ha un cappello che ripara l'acqua come un vaglio » Pan.; per metter riparo, provvedere, rimediare - a tutto riparava con soddisfazione di tutti » Cr. ; riparare danni, torti e sim., risarcire, soddisfare. Ripart, riparto, ripartizione,

ritondo. V.

p. e., di eredità, guadagni, tasse, ec. (v. dell'uso, non però del migliore). Ripartì, ripartire, spartire, scompartire, partir di nuovo « se tutto il mondo si ripartisse per testa » Tolom.; e ripartirla (Passione) in quattro misteri » Segn. Ripass, rpass, a rpass, ripasso, il ripassare. Ripassà, rpassà, a rpassà, ripassata, il ripassare. V. Ripassè; dar una ripassata, alla lezione, a conti, note, scritti, checchessia, Salv. Ripassè, rpassè, a rpassè, ripassare, passar di nuovo, fig. rivedere, riesaminare, ritoccare, ec.; ripassar la lezione, conti, scritti, lavoro qualsiasi. Ripatriè, ripatriare, tornar in patria. Ripensè, ripensare, pensar di nuovo; pensa e ripensa, finalmente, ec. (m. assai famil.). Ripentisse, ripentirsi, pentirsi di nuovo, e per sempl. pentirsi (senso ancor più famil.). Ripete, ripetere, ridire, rifare, ricominciare; ripetere lezione, domanda, checchessia; ripetere errori, mancanze e sim.; ripetere qualche cosa da uno, esigere, pretendere. Ripetission, ripetizione; far la ripetizione (t. scol.); mostra, orologio, mostra a ripetizione, che batte le ore.

Ripian, ripiano (pianerottolo),
Acc. Cr.

Ripiè, ripigliare. V. Rpiè. Ripieg, ripiego, fig. provvedimento, rimedio, spediente; dare, metter ripiego a checchessia; cercare, trovar un ripiego; cosa di ripiego, di momentaneo compenso. Ripieghè, ripiegare, piegar di nuovo, raddoppiare, piegare checchessia; ripieghesse, ripiegarsi, e milit. parl., indietreggiare, ripiegar le bandiere, opp. di spiegarle. Ripien, s., ripieno, di muro (t. arch.), dell'ordito (art. mest.), di cucina (mesc. not.); ripieno è pure t. mus.; per sovrabbondanza, e sim. Riportè, rportè, riportare, riferire, ridire, trascrivere, copiare « fu riportato all'imperatore come, ec.» (V. Raportè); « or riportate al vostro re che venga, ec.» Tass.; riportar il piede in un luogo, ritornarvi; riportar guadagno, utile e sim., ricavare; riportar conti (t. aritm.); riportare, per rapportare, riferire (per lo più in senso odioso) « chi e poi riporta » Cap.; (V. Raportè/; riportesse, raportesse, riportarsi, rapportarsi, rimettersi « Turpin lo dice, io mi riporto ad esso » Ber. Ripos, riposo, cercare, trovare, pigliare, pigliarsi, darsi riposo, starsene in riposo, riposare « tiriamci dentro in riposo,

dormi bene; per morte, ulti

mo, eterno riposo (più comun. al pl.); riposo di liquidi e sim., sedimento. Riposè, riposesse, riposare, riposarsi, dalle fatiche e sim.; per sedarsi, specialm. dei li. quidi, per dormire, non riposa nè dì nè notte; riposi bene, dorma bene, buon riposo; parl. di defunti, riposa nel tal luogo, riposar in pace, ec.; riposare, riposarsi su uno, confidare « assicurato fui che possa riposarmi su di lui , Pan.; o sulla mia parola riposate » Id. Ripreisa, ripresa, il ripigliare cosa sospesa, interrotta, ripresa d'armi, d'affari, lavori e sim.; per ripetere, ripresa di suono o canto (t. mus.), di ballo a quelle capriolette, quelle riprese » Fir.; è stato applaudito a varie riprese (più us. ripetutamente). Ripreuva, riprova, nuova prova, nuovo sperimento, tentativo e sim. Ripromete, riprometsse, ripromettere, promettere di nuovo, ripromettersi, sperare. Riprovè, riprovare, provar di nuovo, biasimare, condannare; riprovarsi, provarsi di nuovo a checchessia, a fare, o di far checchessia. Ripudiè, ripudiare (t. leg.). Ripugnanssa, ripugnanza, ave

[ocr errors][merged small]
« IndietroContinua »