Opere di Vincenzio da Filicaja ...

Copertina anteriore
Per V. Vestri, e P. Guasti, 1793
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Parole e frasi comuni

Brani popolari

Pagina 144 - Or tu chi se' che vuoi sedere a scranna Per giudicar da lungi mille miglia Con la veduta corta d...
Pagina 46 - Alpi non vedrei torrenti Scender d'armati, e del tuo sangue tinta Bever l' onda del Po gallici armenti. Nè te vedrei del non tuo ferro cinta Pugnar col braccio di straniere genti, Per servir sempre o vincitrice o vinta.
Pagina 46 - Di chi t' offende il difensor men fero : Ambo nemici sono, ambo fùr servi. Cosi dunque 1' onor, cosi conservi Gli avanzi tu del glorioso impero ? Cosi al valor , cosi al valor primiero Che a te fede giurò , la fede osservi ? Or va : repudia il valor prisco , e sposa L...
Pagina 46 - Dono infelice di bellezza, ond' hai Funesta dote d' infiniti guai, Che in fronte scritti per gran doglia porte ; Deh, fossi tu men bella, o almen più forte, Onde assai più ti paventasse, o assai T...
Pagina 3 - Semina stragi e morti Barbaro ferro, e te destar non ponno Da sì profondo sonno Le gravi antiche offese ei novi torti ? E tu 'l vedi e comporti ; E la destra di folgori non armi, O pur gli avventi agl' insensati marmi? Mira, oimè, qual crudele Nembo d' armi e d' armati, e qual torrente D' esercito infedele Corre l' Austria a inondar ! mira che il loco A tant...
Pagina 83 - E se ride o s'adira, é sempre amante: Tal per noi Provvidenza alta infinita Veglia, e questi conforta, e quei provvede, E tutti ascolta , e porge a tutti aita : E se niega talor grazia o mercede; O niega sol perché a pregar ne invita, O negar finge, e nel negar concede. MANCAR DELLA VISTA S OMETTO. IVLentre del viver mio tramonta il giorno, E già s
Pagina 47 - ... acque dei mali : E vedrai tosto in si turbata e fiera Onda naufraghe andar tema gelosa , Prudenza inerme , e vanitate altera : Vedrai che imperio disunito posa Sempre in falso, e che parte indarno spera Salvar , chi tutto di salvar non osa . Sullo stesso soggetto, Sono , Italia , per te discordia e morte In due nomi una cosa ; ea sì gran male Un mal s' aggiugne non minor , che frale Non se...
Pagina 10 - Etruria gran Citta Reina, D'arti e di studj e di grand' or feconda; Cui tea quanto il sol guarda, e '1 mar circonda, Ogn' altra in pregio di belta s' inchina: Monti superbi, la cui fronte alpina Fa di se contra i venti argine e sponda: Valli beate, per cui d'onda in onda L'Arno con passo signoril cammina: Bei soggiorni ove par ch' abbiansi eletto Le grazie il seggio, e, come in suo confine, Sia di natura il bel tutto ristretto, &c.
Pagina 29 - Scuopri , e nel fondo d'ogni cuor penetri : Pria ,che a te scocchi dal mio petto il dardo Di questi bassi metri , Volgomi a te , che sei del mio pensiero Segno , saetta , e Ardero . Tu nuovo ardor mi spira , e tu la mano Porgimi ali...
Pagina 15 - D' un Ben , che qui sotto mortai figura Sì tardo apparve, e sparì poi si lieve.

Informazioni bibliografiche