L'equazione impossibile. Come un genio della matematica ha scoperto il linguaggio della simmetria

Copertina anteriore
Bur, 2006 - 414 pagine
3 Recensioni
Il 29 maggio 1832, poche ore prima di essere ferito a morte in un duello, Evariste Galois, focoso spirito rivoluzionario e grandissimo matematico francese, verg˛ alcune lettere che avrebbero rappresentato il suo testamento umano e scientifico. Non ancora ventunenne, aveva fondato una nuova branca dell'algebra, la teoria dei gruppi, la chiave per violare i segreti della simmetria, e dimostrato che non esistono formule per risolvere un'equazione di quinto grado o di grado superiore: l'equazione impossibile, appunto. Tre anni prima di lui si era spento, consumato dalla tubercolosi, il ventiseienne matematico norvegese Niels Hendrik Abel, che era giunto indipendentemente alle stesse conclusioni di Galois. Mario Livio, in un thriller scientifico mozzafiato, una sorta di Codice da Vinci della scienza, ci conduce attraverso la storia dell'algebra negli sconfinati territori della simmetria, parlandoci di arte, di psicologia e di fisica contemporanea.
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

L' equazione impossibile. Come un genio della matematica ha scoperto il linguaggio della simmetria

Recensione dell'utente  - Silvancov - IBS

Pi¨ che essere un libro divulgativo (come credevo), si tratta del racconto della vita (e della morte) di due geni della matematica. Per quanto concerne l'equazione "impossibile", la simmetria e la ... Leggi recensione completa

L' equazione impossibile. Come un genio della matematica ha scoperto il linguaggio della simmetria

Recensione dell'utente  - maurizio '.mau.' codogno - IBS

A dispetto del nome, Mario Livio di italiano ne parla ben poco, come dice lui stesso. Ma non Ŕ certo questo il problema in questa sua opera, dove racconta... Beh, non Ŕ cosý facile spiegarlo. Il tema ... Leggi recensione completa

Indice

Opere
Lequazione impossibile
Sommario
Copyright

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Informazioni bibliografiche