Perché leggere i classici

Copertina anteriore
Edizioni Mondadori, 7 ott 2010 - 360 pagine
I classici sono libri che quanto più si crede di conoscerli per sentito dire, tanto più quando si leggono davvero si trovano nuovi, inaspettati, inediti... è classico ciò che tende a relegare l'attualità al rango di rumore di fondo, ma nello stesso tempo di questo rumore di fondo non può fare a meno. (Italo Calvino)
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Perché leggere i classici

Recensione dell'utente  - gianni - IBS

Il Calvino critico e saggista è piacevole, acuto, intuitivo. La letteratura è l'immagine più perspicua della vita: il messaggio, fra un saggio e un altro, appare essere questo. Leggi recensione completa

Perché leggere i classici

Recensione dell'utente  - Fabio Ballabio - IBS

Italo Calvino nasce a Cuba nel 1923 da un agronomo ligure e da un'assistente di botanica all'università di Pavia di origini sarde. I Calvino sono blandamente antifascisti e Italo frequenta le scuole ... Leggi recensione completa

Pagine selezionate

Sommario

Sezione 1
Sezione 2
Sezione 3
Sezione 4
Sezione 5
Sezione 6
Sezione 7
Sezione 8
Sezione 21
Sezione 22
Sezione 23
Sezione 24
Sezione 25
Sezione 26
Sezione 27
Sezione 28

Sezione 9
Sezione 10
Sezione 11
Sezione 12
Sezione 13
Sezione 14
Sezione 15
Sezione 16
Sezione 17
Sezione 18
Sezione 19
Sezione 20
Sezione 29
Sezione 30
Sezione 31
Sezione 32
Sezione 33
Sezione 34
Sezione 35
Sezione 36
Sezione 37
Sezione 38
Sezione 39

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Informazioni bibliografiche