Il risorgimento italiano: biografie storico-politiche d'illustri italiani contemporanei, Volume 2

Copertina anteriore
F. Vallardi, 1886
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Sommario

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Brani popolari

Pagina 491 - sempre fatto ogni possibile sforzo da 18 anni a « questa parte per il vantaggio de' popoli ; mi è « dolorosissimo vedere le mie speranze fallite, non « tanto per me, quanto per il paese ; non ho potuto « trovare la morte sul campo di battaglia, come «-l'avrei desiderata; forse la mia persona è ora il « solo ostacolo ad ottenere dal nemico una equa « convenzione ; e siccome non vi è più mezzo di « continuare le ostilità, io abdico in...
Pagina 58 - No, o signori, questi non sono fatti che si possano apporre al partito nazionale italiano; sono fatti isolati di qualche disgraziato illuso che può meritare pietà e compassione, ma che devono essere stimmatizzati da tutti gli uomini savi, e massimamente da quanti hanno a cuore l'onore e l'interesse italiano (Bravo!
Pagina 491 - Radetzki, il nuovo Re possa ottenere migliori patti e procurare al paese una pace vantaggiosa ». - Ecco ora il vostro Re, - disse poi indicando il Duca di Savoia: indi abbracciò tutti gli astanti l' un dopo l' altro, e li congedò ritenendo soltanto i suoi due figli.
Pagina 53 - Questo fatto, o signori, è grave, non conviene nasconderlo; questo fatto può dar luogo a difficoltà, può suscitare pericoli, ma è una conseguenza inevitabile, fatale di quel sistema leale, liberale, deciso che il re Vittorio Emanuele inaugurava salendo al trono, di cui il governo del Re ha sempre cercato di farsi l'interprete, al quale voi avete sempre prestato fermo e valido appoggio (Molte voci: Bravo!
Pagina 398 - Io ritornai dalla santissim' onda Rifatto sì, come piante novelle Rinnovellate di novella fronda, Puro e disposto a salire alle stelle.
Pagina 246 - Uffizio ed altri ancora più atroci inventarne per eccitare la Sensibilità di questa Patria caduta in miserabile letargia; io la feriva e nelle ferite infondeva zolfo, e pece infuocati : la galvanizzava e Dio solo conosce la tremenda ansietà quando le vedeva muovere le labbra livide e gli occhi spenti.
Pagina 53 - Consiglio, la causa d'Italia è portata ora al tribunale della pubblica opinione, a quel tribunale al quale, a seconda del detto memorabile dell'Imperatore dei Francesi, spetta l'ultima sentenza, la vittoria definitiva. La lite potrà essere lunga, le peripezie saranno forse molte ; ma noi, fidenti nella giustizia della nostra causa, aspettiamo con fiducia l'esito finale (Applausi generali).
Pagina 260 - ... termine estremo, non pretende costituire ora grado intercedente che conduca colà. La nostra Costituente non ripudia nessuna forma di ordinamento possibile. Ella accoglie in sé volenterosa tutto quanto o poco o assai giova ad accostarla alla meta desiderata. Ella aspetta essere consentita dagli altri Stati italiani, coi quali importa starci uniti più che co...
Pagina 489 - ... ad ogni evento preso definitivamente la sua determinazione; quando poi, appena uscito a cavallo per esaminare le posizioni dell' esercito , si udirono i primi colpi di fucile che facevano presagire la desiderata battaglia, ne fu molto rallegrato , e non tralasciò anche sul principio del combattimento...
Pagina 490 - Non tardarono a giungere i due reali principi, e tosto entrarono dal re; poco stante ordinò d'introdurre le altre persone sovra indicate ; ma fece sospendere, quando intese non essere ancora giunti i generali Giovanni_Durando e Bes; dopo qualche tempo, non comparendo questi, si fecero entrare i presenti.

Informazioni bibliografiche