San Pietroburgo. Con mappa

Copertina anteriore
Milano, 2010 - 288 pagine
San Pietroburgo è una città con mille particolarità ed altrettante contraddizioni. Innanzitutto la sua origine è diversa da quella della maggior parte degli agglomerati urbani perché non si è sviluppata attorno ad un nucleo originario come poteva essere un villaggio, una fortezza o un centro di traffici commerciali. Nasce invece dal niente, dove per niente si intende una zona impervia, impossibile dal punto di vista climatico e geografico. Nonostante questa sua artificiosità, non soffre di quel male che colpisce la maggior parte dei casi simili al suo; non viene relegata ad un ruolo di secondo piano nel momento in cui la volontà che l'ha generata smette di pulsare. San Pietroburgo è sopravvissuta al suo fondatore, Pietro il Grande, ed è ancora protagonista nella storia della Russia. Edificata grazie allo sforzo di decine di migliaia di persone che hanno sacrificato un'esistenza a ritmi di lavoro incredibili, San Pietroburgo offre uno spettacolo di armonia e di rigore che denotano una continua pianificazione urbanistica controllata dall'alto: per due secoli si sono succeduti sovrani che hanno modellato il volto della città, sempre con l'unico obiettivo di esprimere tramite essa la grandezza e la vocazione di un'intera dinastia.

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Altre edizioni - Visualizza tutto

Informazioni bibliografiche