Componimenti lirici: de' più illustri poeti d'Italia, Volume 1

Copertina anteriore
T. Becket, 1802
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Brani popolari

Pagina xii - Phoebus lifts his golden fire: The birds in vain their amorous descant join, Or cheerful fields resume their green attire. These ears, alas! for other notes repine; A different object do these eyes require; My lonely anguish melts no heart but mine; And in my breast the imperfect joys expire; Yet morning smiles the busy race to cheer, And new-born pleasure brings to happier men; The fields to all their wonted tribute bear; To warm their little loves the birds complain. I fruitless mourn to him that...
Pagina 38 - ntenerisci e snoda; Ivi fa che '1 tuo vero ( Qual io mi sia ) per la mia lingua s
Pagina 40 - 1 fianco, Che memoria de l'opra anco non langue, Quando, assetato e stanco, Non più bevve del fiume acqua che sangue.
Pagina 43 - Conven ch' arrive a quel dubbioso calle. Al passar questa valle • Piacciavi porre giù l' odio e lo sdegno, Venti contrarj alla vita serena ; E quel che 'n altrui pena Tempo si spende , in qualche atto più degno O di mano o d' ingegno , In qualche bella lode, In qualche onesto studio si converta.
Pagina 41 - Né v' accorgete ancor , per tante prove , Del Bavarico inganno , Ch alzando '1 dito , con la morte scherza . Peggio è lo strazio, al mio parer , che '1 danno . Ma '1 vostro sangue piove Più largamente...
Pagina 20 - Ancor, e questo è quel che tutto avanza, da volar sopra "1 ciel li avea dat' ali per le cose mortali che son scala al Fattor, chi ben l'estima...
Pagina 41 - Qual colpa, qual giudicio o qual destino fastidire il vicino povero, e le fortune afflitte e sparte perseguire, e 'n disparte 60 cercar gente e gradire che sparga '1 sangue e venda l' alma a prezzo ? Io parlo per ver dire, non per odio d
Pagina 42 - 1 terren ch'i' toccai pria? non è questo il mio nido, ove nudrito fui si dolcemente ? non è questa la patria in ch'io mi fido, madre benigna e pia, 85 che copre l'un e l'altro mio parente ? Per Dio, questo la mente talor vi mova, e con pietà guardate le lagrime del popol doloroso, che sol da voi riposo...
Pagina 194 - Bench' io da lei m'appiatti in monte o 'n valle, E per solingo calle Notturno io mova e sconosciuto il piede; E mi saetta sì che ne' miei mali Mostra tanti occhi aver quanti ella ha strali.
Pagina 10 - Vèr bella donna levo gli occhi alquanto, Sì tutta si disvia la mia virtute, Che dentro ritener non posso '1 pianto, Memorando di madonna, a cui son tanto Lontan di veder lei. O dolenti occhi miei, Non morite di doglia? Sì per vostro voler...

Informazioni bibliografiche