La santissima trinità: Mafia, Vaticano e Servizi Segreti all'assalto dell'Italia 1943-1947

Copertina anteriore
A quasi settant’anni dalla fine della seconda guerra mondiale, gli archivi di Londra, Washington e Roma ci restituiscono un quadro inquietante sull’Italia del periodo 1943-1947, carte secret e top secret che ci svelano il patto occulto tra poteri criminali, Servizi e gerarchie vaticane. Ovvero la “santissima trinità” evocata nei primi anni Cinquanta da Gaspare Pisciotta, il luogotenente del bandito Giuliano. I documenti ci raccontano le attività della “Rete Invasione e Sabotaggio” dell’intelligence nazifascista, l’angoscia di Pio XII per l’“infezione bolscevica” che ha contagiato il Belpaese, lo “Stay Behind” anticomunista composto da ex militi delle Brigate Nere e della Decima Mas, la nascita di “Cosa Nostra” e il ruolo di primo piano svolto da Lucky Luciano, il super boss della mafia siculo-americana.Il tutto per impedire che l’Italia diventi un paese libero, sovrano, democratico. Un intento in gran parte riuscito che avrà conseguenze devastanti nella seconda metà del XX secolo. E anche oltre.

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Altre edizioni - Visualizza tutto

Informazioni sull'autore (2012)

NICOLA TRANFAGLIA, nato a Napoli, insegna dal 1970 Storia dell’Europa e Storia del giornalismo nella facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Torino, dove ha fondato il master in giornalismo. Dal 2006 al 2008 è stato deputato. Tra le sue opere, La tradizione repubblicana (Scriptorium, 1997), Storia degli editori (Laterza, 2000), Fascismi e modernizzazione in Europa (Bollati Boringhieri, 2001), La transizione italiana (Garzanti, 2003), La resistibile ascesa di Silvio B. (Baldini & Castoldi), Carlo Rosselli e il sogno di una democrazia sociale moderna (Baldini & Castoldi) e Ma esiste il quarto potere in Italia? (Baldini & Castaldi, 2005). Nel 2002 ha curato per Bompiani, con la collaborazione di Brunello Mantelli, l’edizione italiana del Dizionario dei fascismi e, nel 2004, Come nasce la Repubblica.

Giuseppe Casarrubea è scrittore e storico siciliano.Per Sellerio ha scritto Intellettuali e potere in Sicilia (1983). È autore di Portella della Ginestra (Franco Angeli, 1997). Per Bompiani ha pubblicato Storia segreta della Sicilia (2005) e con Mario J. Cereghino Tango Connection (2007). È presidente dell’associazione “Non solo Portella” e dirige a Partinico (Palermo) l’archivio “G. Casarrubea”, dedicato alla memoria di suo padre. www.casarrubea.wordpress.com

Informazioni bibliografiche