L'attualismo

Copertina anteriore
Giunti - 1446 pagine
Teoria generale dello spirito come atto puro - Sistema di logica come teoria del conoscere. Filosofia dell'arte - Genesi e struttura della società Nonostante il suo attuale predominio sociale, la concezione “realistica” è destinata a mostrare la propria debolezza concettuale rispetto all’“idealismo”; ma non rispetto a qualsiasi forma di idealismo, sia pure grandiosa, bensì rispetto a quella forma specifica che è l’“attualismo” di Giovanni Gentile. Questa affermazione riesce sorprendente già nella cultura italiana; in quella internazionale, poi, può suonare come un’esagerazione fuori luogo. Ma se si riesce a raggiungere il sottosuolo essenziale del nostro tempo, al di là cioè di quanto riusciamo a sapere di noi stessi, ci si imbatte in qualcosa di estremamente più sorprendente. Da un lato, e contrariamente a quanto di solito si crede, l’essenziale solidarietà tra attualismo e tecnoscienza; dall’altro la capacità dell’attualismo di portare oltre l’intera tradizione dell’Occidente. Ciò significa che il pensiero di Gentile è destinato a essere riconosciuto come uno dei tratti più decisivi della cultura mondiale.
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Pagine selezionate

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Informazioni sull'autore (2014)

Giovanni Gentile (1875 –1944) è stato un filosofo, pedagogista e politico italiano. Fu insieme a Benedetto Croce uno degli esponenti del neoidealismo filosofico, un protagonista della cultura italiana nella prima metà del XX secolo e una delle figure di spicco del fascismo. Nel 1922 Mussolini, nominandolo Ministro dell’Istruzione, gli offrì l’occasione per realizzare la riforma della scuola cui lavorava dall’inizio del secolo. Aderì alla Repubblica Sociale Italiana. Pagò con la morte la propria scelta.

Emanuele Severino – Nato nel 1929, laureato in filosofia all’Università di Pavia nel 1950, libero docente di Filosofia teoretica nell’anno successivo; già professore ordinario di Filosofia teoretica all’Università degli Studi di Venezia. Collabora con la Facoltà di Filosofia dell’Università Vita-Salute San Raffaele. Accademico dei Lincei; l’editrice Adelphi dedica una intera collana alla pubblicazione delle sue opere, molte delle quali tradotte in varie lingue; autore di molti saggi presso l’editrice Rizzoli, vincitore di numerosi premi culturali (Tevere, Circeo, Guidarello, la filosofia 1998 della Presidenza del Consiglio, Premio Gandovere ecc.). Medaglia d’oro dei benemeriti della cultura, collaboratore del “Corriere della Sera” e Cavaliere di Gran Croce.

Informazioni bibliografiche