Cenni intorno alla vita ed agli scritti del padre Benedetto Bonelli da Cavalese de'minori riformati di S. Francesco: coll'aggiunta d'una memoria sopra l'abbate D. Benedetto Bonelli di lui nipote

Copertina anteriore
Tip. Monauni, 1861 - 88 pagine
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Pagine selezionate

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Brani popolari

Pagina 17 - Tre lettere di un giornalista oltramontano, con un' Appendice, in risposta ad una lettera di un giornalista d'Italia, e ad un'altra di GT in difesa delle Vindici» Romani Marlyrologii, del Judicium crilicum, e de
Pagina 53 - Cesari ne' secoli posteriori, ed a noi più vicini. In lutto il secolo XI non trovai giammai rammentali Conti del Tirolo , come nè tampoco nel principio del secolo XII. La' prima memoria occorsami si è quella della Carta del 1144 nel predetto Volume descritta pag. 389 e seg. ove si legge il nome di Comitis Adelpreti de Tirolo. Ad essa Carta ne va in seguito un'altra del 1163 ivi pag. 422, ove dopo il nostro Vescovo e Principe B. Adelpreto, e dopo alcuni Canonici delle Caltedrali di Trento e di...
Pagina 17 - Di questo in certi cataloghi stampati di libri venali si dice autore il P. Pietro Fantini Domenicano: ma la verità si è ch'egli non fece altro che aver cura della stampa per favorire il vero autore Bonelli", Tov., Bibl.
Pagina 61 - Qa possibile. È uomo di buon cuore, e di buona volontà, e che molto s'interessa per l'amico. Il male si è, che, come Riformato., non è egli medesimo padrone del suo nome; per altro come egli è pronto a scrivere , così si potrebbe in qualche occasione servirsi dell' opera sua per qualche risposta , che s' avesse piacere di far uscire da terza persona.
Pagina 43 - Fralello, per cui nella nostra Patria rimarrà mai sempre chiaro il suo nome; e bramo di vedere altre simili produzioni dell'erudita e dotta sua penna. Nel quarto mio Volume di già bensì terminalo, ma che resta a pubblicare, gli renderò le dovute lodi, e supplirò, nella foggia che sarammi possibile, a quello che la Patria stessa gli deve. Ora mi trovo lutt' occupalo dietro la nuova edizione delle Opere di S.
Pagina 27 - Lettera ad un amico sull'iscrizione del nono secolo, che ritrovasi in Vezzano, borgo del vescovado e principato di Trento, esprimente le reliquie del Beato Valentino, dala in Trento li 24 Novembre 1755. Comincia: Giacché sgombrato da certi altri sludj, In 4.
Pagina 41 - E genuflesso a' suoi piedi La prego della Benedizione, di raccomandarmi a Dio, di conservarmi il suo amore, e col bacio della mano Unisco, ma senza finir di esser mai sempre Di VP Reverendissima Umilissimo Divotissimo Obbligatissimo Servo Fr.
Pagina 16 - Conferenza di un maestro col suo discepolo circa le controversie, se S. Pietro Regalato da Vagliadolid sia dell'Ordine de

Informazioni bibliografiche