Codice di procedura civile del regno d'Italia

Copertina anteriore
Stamperia Reale, 1865 - 363 pagine
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Indice

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Brani popolari

Pagina 292 - Nel caso di rifiuto o di ritardo da parte dei cancellieri o dei depositari di cui all'articolo precedente, l'istante può ricorrere al conciliatore, al pretore, o al presidente del tribunale o della corte presso cui il cancelliere o depositario esercita le sue funzioni.
Pagina 27 - Quando la successione siasi aperta fuori del regno si propongono davanti l'autorità giudiziaria del luogo in cui è posta la maggior parte- dei beni immobili o mobili da dividersi, e, in difello, davanti quella del luogo in cui il convenuto ha domicilio o residenza.
Pagina 107 - È vietato di fare alle udienze segni di approvazione o disapprovazione, o di cagionare disturbi in qualsiasi modo. In caso di trasgressione il presidente ammonisce o fa uscire dalla sala il trasgressore, il quale se non obbedisca, può essere sull'ordine del presidente condotto agli arresti per ore ventiquattro. Quando il fatto costituisca un reato si osservano le disposizioni del codice di procedura penale sulla polizia delle udienze.
Pagina 175 - ... una vacca, o due capre, o tre pecore, a scelta del debitore, e il foraggio necessario al loro alimento per un mese.
Pagina 52 - L'atto di dichiarazione di residenza o di elezione o dichiarazione di domicilio fatta dalla parte, se siasi omessa nell'atto di citazione; 3.° I documenti originali di cui offri comunicazione. 159. Il procuratore del convenuto, prima della scadenza del detto termine , deve depositare nella cancelleria : \.° II mandato per originale o per copia; 2.°...
Pagina 73 - ... non comparisca, o persista nel rifiuto di deporre o di giurare, è condannato al rimborso delle nuove spese e in una pena pecuniaria non minore del doppio della prima, e non eccedente lire cento. Il giudice può inoltre ordinare che il testimone renitente sia condotto all'esame dalla forza pubblica, e condannare quello che persista nel rifiuto nella pena del carcere estendibile a giorni trenta.
Pagina 42 - La citazione è notificata: Per le società di commercio a chi le rappresenta come socio o come amministratore dello stabilimento sociale; Per l'unione o la direzione formata dai creditori a uno dei sindaci o direttori; Per la massa dei creditori, prima dello stato di unione, a uno dei sindaci.
Pagina 10 - Se nel termine sia stata pronunziata sentenza non definitiva, decorre dalla data del decreto che la rese esecutiva un nuovo termine eguale a quello stabilito nel compromesso o dalla legge.
Pagina 47 - ... di giorni venti , se il luogo della citazione e quello della comparizione siano in giurisdizioni di tribunali non limitrofe , ma compresi in giurisdizioni limitrofe di corti d'appello; 5.
Pagina 34 - ... suoi parenti o affini in linea retta; 7° Se tra le persone indicate nel numero 4° e una delle parti si agiti lite civile, o siasi agitata e non sia stata definita sei mesi almeno prima della ricusazione; 8° Se sia tutore, curatore, protutore, agente, erede presunto, donatario, padrone...

Informazioni bibliografiche