Opere di Antonio Raffaello Mengs primo pittore della maestà del re Cattolico Carlo III.

Copertina anteriore
A spese Remondini di Venezia., 1783
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Brani popolari

Pagina cxxx - Petrarca ec. ms. , non vi esser cosa alcuna contro la santa Fede Cattolica , e parimente per attestato del Segretario nostro , niente contro...
Pagina cxxx - NOI • RIFORMATORI DELLO STUDIO DI PADOVA. AVENDO veduto per la fede di revisione, ed approvazione del P.
Pagina cxxx - Veneti» che possa, essere stampato , osservando gli ordini in materia di Stampe , e presentando le solite Copie alle pubbliche Librerie di Venezia, e di Padova. Dat. li io. Aprile 178*. ( Andre
Pagina 78 - ... herkömmlichen kunstgeschichtlichen Schätzung der Carracci widersprach, wird das von Passavant sein in den Ansichten über die bildenden Künste von einem deutschen Künstler in Rom (Heidelberg und Speier 1820) p. 57 ff. 2) Mengs Opere I p. 78 „ Conchiudo da tutto il fin qui detto, ehe il pittore ehe vuol trovare il buono ossia il miglior gusto , deve imparare a conoscerlo da questi quattro; cioe dagli antichi il gusto della bellezza, da Raffaello il gusto dell' espressione, da Correggio quello...
Pagina 32 - ... primi, che hanno avuto un gusto grande, sono stati i Greci (non intendo parlar qui de' primi Inventori dell'Arte, ma bensì di quelli, che l'hanno portata al più alto grado di Bellezza, e di Buongusto). Conoscevano essi, che le Arti sono fatte per gli uomini: che l'uomo niente ama tanto, quanto sè stesso; e che per ciò anche l'uomo deve essere il più degno oggetto dell'Arte; onde impiegavano la più grande diligenza in questa parte della Natura . Essendo l'uomo stesso più degno di quel che...
Pagina 65 - Non iscrivo per costoro, e so, che non mi leggeranno, nè potranno comprendere lo spirito di queste riflessioni. Non potranno per altro lagnarsi nè anche i pigri , che non possano avere , e studiare le Opere di Raffaello ; poichè quelli , che sanno pensare, e che non hanno il comodo di vederle originalmente , le troveranno nelle incisioni in rame di Mare...
Pagina 169 - Che dice il Mengs ? = L'ideale nel chiaro-scuro sono le masse e gli accidenti scelti a proposito per aumentare il bello d' un
Pagina 121 - Scoprire le suste dell'anima, sorprenderla, per così dire, ne' suoi segreti nascondiglj, e saper esprimere tutto ciò esternamente senz'alterare la bellezza delle forme , richiede molta attenzione , e maggior filosofia . Ma tutto questo neppure basta per conseguire il fine , bisogna anche pensare alla proprietà, cioè al carattere della persona ; poichè un Eroe, ovvero un Principe non si appassiona come un Villano, nè una Deità come un mortale . Di più l'Espressione ha da nascere dalla verità...
Pagina 256 - ... una testa di cavallo a montone , che a noi sembrano sì belle , e che nella Spagna chiamansi teste di Camera. Perciò io non sono lungi dal credere, che gli Antichi tenevano per più bella la testa del cavallo, che rassomigliasse a quella del bue , come era quella del famoso Bucefalo d'Alessandro. Winckelmann scrisse alcune cose prima di ben conoscere l'Antico in tutta la sua estensione ; ma in quanto alla sua onoratezza io posso attestare, che egli era incapace di vender la verità per alcuno...
Pagina 29 - Siccome la pittura, generalmente parlando, si trova nel mondo più per ornamento che per necessità e ciascuna cosa deve essere stimata secondo la sua prima causa, o per buona o per cattiva, così devesi preferire nella pittura l'ornamento alla necessità. E perciò (la conclusione non pare troppo secondo le regole...

Informazioni bibliografiche