Vocabolario piemonteno-italiano del professore di gramatica italiana e latina Michele Ponza

Copertina anteriore
Dallo Stabilimento tipografico-librario di G. Lobetti-Bodoni, 1859 - 863 pagine
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Pagine selezionate

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Brani popolari

Pagina 309 - Comela , sf. cometa ; flg. nome dato a quel balocco che si fa con carta stesa sopra cannucce o stecche, il quale viene mandato in aria quando spira un poco di vento , allentando lo spago cui è raccomandato, e che si tiene in mano per riaverlo a piacere; cervo volante, in Toscana, aquilone.
Pagina 177 - Quantità di roba messa insieme , e rinvolta in tela , o simil materia per trasportarla da luogo a luogo. - D...
Pagina 56 - Catone de' costumi, con note e con indici delle voci più notabili, testi del buon secolo della lingua. VINCENZO MONTI , Proposta di alcune correzioni ed aggiunte al Vocabolario della Crusca. Milano, per Ant.
Pagina 443 - FALB , plur. di fala , term. de' tessitori , difetto del panno in quei luoghi , dove il tratto del ripieno passa sotto , o sopra certi fili dell'ordito, scaccbino, trapassetto , scacco FAJ.I , mercatante , che ha fallito ; fallito , decoctus, failli, banqueroutier.
Pagina 412 - Doga if coll' o stretta. Una di quelle strisce di legno , di che si compone il corpo della botte o di simili vasi rotondi.
Pagina 202 - Quella quantita della cosa che si piglia con tutte e cinque le punte delle dita congiunte insieme, come si fa del sale , del pepe, e simili. PzOLÉNA = Pezzuòla, Pezzuolìna. QU QUACC = Quatto. Chinato e basso per celarsi e nascondersi all
Pagina 312 - Fra noi il conchin si soppone alla parte anteriore della botte perchè nello spillare il vino non ne gocci in terra, ma si raduni in esso , e altri se ne possa servire.
Pagina 194 - Bavella, quel filo, che si trae dai bozzoli posti nella caldaia, prima di cavarne la seta...
Pagina 190 - Quell'arnese che a guisa di sella portano le bestie da soma. Basta, Basta sf Quella piega che si fa con cucitura abbozzata dappiè od in alto alle vesti lunghe , propriamente de' bambini e delle fanciulle , per potero disfarle secondo che va crescendo di persona o statura chi la porta.
Pagina 56 - Costumi due pubblicati ora per la prima volta, l'altro ridotto a miglior lezione con note e con indici delle voci più notabili. Testi del buon secolo della Lingua. Milano A >pe*e di Ant.

Informazioni bibliografiche