Memorie storico-critiche della vita e delle opere di Giovanni Pierluigi da Palestrina, Volume 1

Copertina anteriore
Dalla Società tipografica, 1828
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Pagine selezionate

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Brani popolari

Pagina 325 - Quae nunc sunt in honore vocabula, si volet usus, Quem penes arbitrium est et jus et norma loquendi.
Pagina 233 - Così vid' io la gloriosa ruota Muoversi e render voce a voce, in tempra Ed in dolcezza ch' esser non può nota Se non colà dove '1 gioir s
Pagina 155 - Prima gli uomini di quei tempi usavano, il carnevale, immascherandosi, contraffare le madonne solite andare per lo calendimaggio; e così travestiti ad uso di donne e di fanciulle cantavano canzoni a ballo.
Pagina 227 - Ch' io ho veduto tutto il verno prima II prun mostrarsi rigido e feroce, Poscia portar la rosa in su la cima; E legno vidi già dritto e veloce Correr lo mar per tutto suo cammino, Perire al fine all
Pagina 360 - Gloria in excelsis Deo, Et in terra pax hominibus bonae voluntatis. Laudamus te. Benedicimus te. Adoramus te. Glorificamus te.
Pagina 367 - 1 sacro cardinal comperato avermi stima con li suoi doni, non mi è acerbo ed acro renderli, e tòr la libertà mia prima.
Pagina 330 - Non omnis moriar, multaque pars mei Vitabit Libitinam : usque ego postera Crescam laude recens dum Capitolium Scandet cum tacita virgine pontifex. Dicar qua violens obstrepit Aufidus Et qua pauper aquae Daunus agrestium Regnavit populorum, ex humili potens, Princeps Aeolium carmen ad Italos Deduxisse modos. Sume superbiam Quaesitam meritis et mihi Delphica Lauro cinge volens, Melpomene, comam. -^-^~- ^^^«.^^^ Q. H OR AT II FLACCI CARMINUM LIBER IV. 1. INTERMISSA, Venus, diu Rursus bella moves? Parce,...
Pagina 333 - Vultum verba decent, iratum plena minarum, Ludentem lasciva, severum seria dictu. Format enim natura prius nos intus ad omnem Fortunarum habitum...
Pagina 160 - Sine carmine ullo, sine imitandorum carminum actu ludiones ex Etruria acciti ad tibicinis modos saltantes haud indecoros motus more Tusco dabant.
Pagina 219 - Spero bene di non e adertici sotto, e tanto più quanto il modello che io ne ho fatto, piace a Sua Santità, ed è lodato da molti belli ingegni. Ma io mi levo col pensiero più alto. Vorrei trovar le belle forme degli edifìci antichi , né so se il volo sarà d

Informazioni bibliografiche