Istoria documentata della rivoluzione siciliana, e delle sue relazioni co' governi italiani e stranieri: (1848-1849).

Copertina anteriore
Tipografia Elvetica, 1850 - 722 pagine
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Pagine selezionate

Indice

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Brani popolari

Pagina 24 - Siciliani! Il tempo delle preghiere inutilmente passò. Inutili le proteste, le suppliche, le pacifiche dimostrazioni.
Pagina 77 - Essendosi manifestato <i il voto generale della nazione del regno delle due Sicilie di volere « un governo costituzionale, di piena nostra volontà consentiamo , « e promettiamo nel corso di otto giorni di pubblicarne le basi. Sino « alla pubblicazione della costituzione le leggi veglianti saranno in « vigore. , . « Soddisfatto in questo modo al voto pubblico , ordiniamo che le <( truppe ritornino ai loro corpi , ed ogni altro alle sue ordinarie oc
Pagina 36 - Austria scortato da una bandiera parlamentaria mi ritirava, i Consoli esteri ricevuti a colpi di fucile quando preceduti da due bandiere bianche si dirigevano...
Pagina 241 - Comincia l'appello nominale. Il primo é il rappresentante di Ari, signor La Rosa, ed egli nomina ad alta voce: Alberto Amedeo di Savoia, duca di Genova, figlio del re Carlo Alberto.
Pagina 40 - Il popolo, forte del suo sentimento siciliano e della sua vera simpatia per la causa della federazione italiana, conosce il senso di queste disposizioni date a Napoli, e colla sua sublime logica li ha inappellabilmente giudicati.
Pagina 71 - L'unica Religione dominante dello Stato sarà la Cattolica Apostolica Romana, e non vi sarà tolleranza di altri Culti. La Persona del Re sarà sempre sacra, inviolabile e non soggetta a responsabilità. I Ministri saranno sempre responsabili di tutti gli atti del Governo. Le forze di terra e di mare saranno sempre dipendenti dal Re. La Guardia Nazionale sarà organizzala in modo uniforme in tutto il Regno analogamente a quella della Capitale.
Pagina 25 - Unione, ordine, subordinazione a' capi. "Rispetto alle proprietà: il furto sia dichiarato tradimento alla patria , e come tale punito. « Chi mancherà di mezzi ne sarà proveduto. «Con giusti principii il ciclo seconderà la giustissima impresa. «Siciliani all'armi!
Pagina 48 - Quattro-Venti, dove potrebbero essere piazzati i cavalli, il treno, l' equipaggio ed infine la truppa istessa? Tenendo presente anche, che, divenuti padroni i rivoltosi del palazzo e del forte, ci attaccherebbero da tutte le parti. Lascio considerare a VM la nostra infelice posizione ». Tessuto di argomenti bugiardi era questo; imperocché, le vie da percorrere fino a...
Pagina 208 - Chiesa continuerete ad essere, qual siete, padre de' popoli, ed a compiere con coraggio la sublime missione, alla (male, nuovo Mosé, vi chiama il signore per liberare il popolo di Dio dalla crudele tirannia di Faraone. Solo lo scisma potrebbe nascere, se la causa della religione giungessero i perfidi a dividere dalla causa della libertà e della nazionalità...
Pagina 98 - Che in virtù dell'articolo 87-del decreto pubblicato in Napoli nella sera del giorno 11 corrente per proclamare una Costituzione, questo decreto debba essere considerato come applicabile solamente a Napoli, per quanto riguarda lo stabilimento del Parlamento. 2° Che sia intenzione, siccome già lord Minto ha in altre comunicazioni a lei manifestato che un separato Parlamento sarà stabilito in Sicilia, e...

Informazioni bibliografiche