Compendio della storia sacra e profana di Verona [by G. Venturi].

Copertina anteriore
Pietro Bisesti, 1825
0 Recensioni
Google non verifica le recensioni, ma controlla e rimuove i contenuti falsi quando vengono identificati
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Brani popolari

Pagina 49 - Lo primo tuo rifugio e il primo ostello Sarà la cortesia del gran Lombardo, Che in su la Scala porta il santo uccello...
Pagina 67 - Mantuae auspicata, Veronae vero disputata et decisa, ac manu propria scripta a Dante fiorentino poeta clarissimo. Quae diligenter et accurate correda fidi per reverendum magistrum Johannem Benedictum Moncettum de Castilione Aretino, regentem Patavinum Ordinis Eremitarum Divi Augustini, sacraeque theologiae Doctarem excellentissimum: fino all' ultima di Firenze (1882) curata, commentata ed illustrata dal prof.
Pagina 52 - ... senza fallo all' intento da me difeso il far nota e dell'allegazione del Venturi, e della risposta con cui si cercò di abbatterla. « Si aggiunge, scrive il lodato sto« rico, che le famiglie Monticela di Udine, di Crema, di « Milano e di Napoli, che si tengono per discendenti dei « primi Monticoli, non senza fondamento, conservano « una cronaca contenente i più minuti fatti di quella « epoca succeduti in Verona ai loro veri o supposti an...
Pagina 103 - Nella provincia di Verona trovasi il villaggio di Polliano, nel quale fu eseguila la seguente edizione: PETRARCA : II : Libro : degli : Ruomini : Famosi : compillato : per : Miser : Francisco : Petrarca : ad istancia di miser Francisco da Carrara signore di Padua.
Pagina 56 - Alberto vuoi vendicarsene sopra Mantova ; ma indarno. Mastino vende Lucca per ottomila ducati d' oro ai Fiorentini, i quali, fra gli ostaggi di pace dati a Mastino, avevano a lui mandato il celebre storico Giovanni Villani (Sism. toni.
Pagina 53 - Sotto di lui Verona fu capitale di stato grandissimo, e sede di corte veramente principesca.
Pagina 52 - ... a s. Fermo Maggiore; il dirsi succeduto il fatto in città , e la chiesa del romanzo era allora fuori di città ec. ec. ) fanno conoscere supposto quel racconto, di cui non si parlò che due secoli dopo il fatto, e di cui altri simili si spacciano pur succeduti in quell'epoca in altre città; e particolarmente il fatto non...
Pagina 192 - Italiiij costeggiando il lago di Garda. dalla parte bresciana, ed affrontarsi coi nemici a Cassano. Sanguinosa fu la battaglia, ma indecisa; sicchè, non potendo egli sloggiare di là i nemici ( e meno da Lonato, ove successe un fatto sfavorevole agl' imperiali ), fu costretto a ritirarsi a poco a poco sul veronese.
Pagina 52 - ... di città ec. ec. ) fanno conoscere supposto quel racconto; di cui non si parlò che due secoli dopo il fatto, e di cui altri simili si spacciano pur succeduti in quell'epoca in altre città; e particolarmente il fatto non meno commovente, che con più probabilità vien ricordato come succeduto a Bologna fra Bocì nifaclo Geremeìj ed Ismelda Lambertazzi.

Informazioni bibliografiche