Descrizione del ducato d'Alvito nel regno di Napoli in campagną felice

Copertina anteriore
Piscopo, 1863 - 200 pagine
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Pagine selezionate

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Brani popolari

Pagina 141 - Ver adeo frondi nemorum, ver utile silvis ; Vere tument terrae et genitalia semina poscunt.
Pagina 187 - l gran nome latino , E le glorie di Marte e di Quirino Co' denti eterni il re degli anni ha rose. Te per le tombe e le ruine...
Pagina 6 - Sil. Ital. VIII, 424 Ibant et laeti pars Sanctum voce canebant auctorem gentis, pars laudes ore ferebant Sabe tuas, qui de patrio cognomine primus dixisti populos magna tticione Sabinos.
Pagina 20 - Stato ha tra terre e castelli 10, luoghi e casali 3. Le terre sono le infrascritte: Alvito, la cittą di Atino, S. Donato, Settefrati, Picinisco, Gallinaro, Vicalvi, Posta, Campoli e Belmonte. Li casali sono questi: II Ferrato in Alvito, Agnone с la Rocchetta in Atino e la Rocca in Picinisco».
Pagina 7 - H/c duo praeterea disiectis oppida muris Relliquias, veterumque vides monumenta virorum Hanc lanus pater, hanc Saturnus condidit Urbem.
Pagina 78 - ... si č vista chiarissima esperienza renderli sani in breve tempo, ed č chiamata dalli paesani, acqua santa, per le sue maravigliose virtł.
Pagina 193 - Caracalla mutalo in chiesa dedicata alla B. Vergine Maria ed a s. Marco, minacciava ruina nello scorso secolo e fu quasi tutto demolilo; se ne ritenne un cappellone , che č in buono slato.

Informazioni bibliografiche