Femminicidio: dalla denuncia sociale al riconoscimento giuridico internazionale

Copertina anteriore
F. Angeli, 2008 - 199 pagine
Nell'America centrale vi è un primo studio sulle cause del femminicidio, in seguito alla strage delle donne di Ciudad Juarez, in Messico: più di 400 donne uccise dal 1993, e oltre 600 scomparse. L'autrice indaga i meccanismi di indagine delle polizie locali, la copertura mediatica dei fatti e le politiche sociali e giuridiche elaborate, che finalmente considerano il femminicidio come reato specifico e crimine contro l'umanità. Un percorso giuridico significativo e universale, che ha influenzato anche la società europea e italiana. La matrice unica di ogni forma di violenza contro le donne è la mancata considerazione della dignità delle stesse come persone, a ogni latitudine.

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Informazioni bibliografiche