La voce del ghiaccio

Copertina anteriore
Bur, 6 feb 2013 - 280 pagine
A 44 anni e con 44 spedizioni alle spalle, nel mezzo di una straordinaria carriera alpinistica, Simone Moro ha sentito l'esigenza di raccontarsi. La passione per l'esplorazione e l'avventura gli ha permesso di accettare i rischi che comporta l'alpinismo, e di comprendere il valore nascosto in ogni rinuncia, importante tanto, e forse più, di qualsiasi successo. Questo libro è stato scritto quasi interamente durante un'ascensione a un ottomila in Pakistan, il Nanga Parbat, il letale "re dei monti". Solo tra quei ghiacci, Simone ha trovato la concentrazione necessaria per tornare alle sue imprese passate: con un'autenticità emozionante, l'alpinista conduce i lettori da una tappa all'altra di un cammino unico che lo ha visto tentare un sogno "quasi impossibile". Affrontare le massime vette del pianeta nella stagione più ostile, l'inverno.
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Indice

Sezione 1
Sezione 2
Sezione 3
Sezione 4
Sezione 5
Sezione 6
Sezione 7
Sezione 8
Sezione 9
Sezione 10
Sezione 11
Sezione 12
Sezione 13
Sezione 14
Copyright

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Informazioni sull'autore (2013)

Simone Moro (1967) è stato allenatore della Nazionale Italiana di Arrampicata Sportiva e ha realizzato scalate di qualsiasi difficoltà e su qualsiasi terreno. Si è specializzato nella salita di ottomila in inverno. A causa delle pessime condizioni meteo, la sua salita in vernale al Nanga Parbat si è f ermata a 6600 metri.

Informazioni bibliografiche