Le radici del costituzionalismo: Idee, istituzioni e trasformazioni dal Medioevo alle rivoluzioni del XVIII secolo

Copertina anteriore
Giappichelli, 17 ott 2016 - 320 pagine
Ripercorrere le tappe fondamentali attraverso cui si è sviluppata la storia del costituzionalismo significa intraprendere un viaggio affascinante alla ricerca delle radici filosofiche e giuridiche da cui è nato il grande albero dello Stato contemporaneo. Con questo volume l’Autore si propone l’obiettivo di offrire al lettore uno strumento di conoscenza e di riflessione su alcuni aspetti chiave di questo lungo cammino, analizzando le principali trasformazioni istituzionali che, a partire dal Medioevo fino alla fine del XVIII secolo, hanno portato la civiltà occidentale all’affermazione dei canoni della Modernità. Il filo conduttore che unisce le epoche trattate è il rapporto, sempre difficile ed instabile, tra Potere e Libertà, i cui continui mutamenti vengono descritti con un’esposizione consequenziale che mette in grande evidenza l’intreccio tra le astrazioni dei pensatori e le trasformazioni delle istituzioni, in un continuo scambio di esperienze e condizionamenti tra le idee, la storia e il diritto.Claudio Martinelli Claudio Martinelli è attualmente Professore associato di Diritto Pubblico Comparato presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca, dove insegna anche Diritto Parlamentare. È autore di diversi saggi e articoli di teoria e storia del costituzionalismo, diritto costituzionale del Regno Unito, cultura giuridica britannica, forme di governo degli Stati di democrazia classica, costituzione francese, laicità dello Stato, teoria democratica e pensiero elitista.

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Altre edizioni - Visualizza tutto

Informazioni bibliografiche