Opere minori di Dante Alighieri, Volume 3

Copertina anteriore
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Pagine selezionate

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Brani popolari

Pagina 16 - E se nella presente opera, la quale è Convivio nominata e vo' che sia, più virilmente si trattasse che nella Vita Nuova, non intendo però a quella in parte alcuna derogare, ma maggiormente giovare per questa quella; veggendo siccome ragionevolmente quella fervida e .passionata, questa temperata e virile esser conviene.
Pagina 427 - O montanina mia Canzon, tu vai ; Forse vedrai Fiorenza la mia terra, Che fuor di sé mi serra, Vota d' amore e nuda di pietate. Se dentro v'entri, va dicendo: «Ornai Non vi può fare il mio signor più guerra; Là ond' io vegno una catena il serra Tal, che se piega vostra crudeltate, Non ha di ritornar più liberiate!
Pagina 65 - Veramente io sono stato legno sanza vela e sanza governo portato a diversi porti e foci e liti dal vento secco che vapora la dolorosa povertà : e sono vile apparito agli occhi a molti, che forse per alcuna fama in altra forma mi aveano immaginato; nel cospetto de...
Pagina 267 - Dio, a' fianchi, voi che le verghe de' reggimenti d' Italia prese avete. E dico a voi Carlo e Federigo regi, ea voi altri principi e tiranni ; e guardate chi a lato vi siede per consiglio ; e annumerate quante volte il dì questo fine della umana vita per li vostri consiglieri v
Pagina 97 - Italia, che hanno a vile questo prezioso volgare, lo quale se è vile in alcuna cosa, non è se non in quanto egli suona nella bocca meretrice di questi adulteri ; al cui condotto ' vanno li ciechi, delli quali, nella prima cagione, feci menzione.
Pagina 296 - E siccome vedemo che quello che dirittissimo va alla città compie il desiderio e da posa dopo la fatica, e quello che va in contrario mai noi compie e mai posa dare non può; così...
Pagina 80 - E però sappia ciascuno che nulla cosa per legame musaico armonizzata si può de la sua loquela in altra trasmutare sanza rompere tutta sua dolcezza e armonia.
Pagina 23 - ... io, che cercava di consolare me, trovai non solamente alle mie lagrime rimedio, ma vocaboli d'autori e di scienze e di libri; li quali considerando, giudicava bene che la Filosofia, che era donna di questi autori, di queste scienze e di questi libri, fosse somma cosa.
Pagina 271 - ... vivere ne l'uomo è ragione usare. Dunque, se '1 vivere è l'essere de l'uomo, e così da quello uso partire è partire da essere, e così è essere morto.
Pagina 365 - ... cittadini della eterna vita: e così fanno per le sue buone operazioni e contemplazioni, che già essendo a Dio renduta, e astrattasi dalle mondane cose e cogitazioni, vedere le pare coloro che appresso di Dio crede che sieno.

Informazioni bibliografiche