La massoneria italiana nell'esilio e nella clandestinità: 1927-1939

Copertina anteriore
FrancoAngeli, 2005 - 201 pagine
Utilizzando le carte dell'Archivio storico del Grande Oriente d'Italia di Palazzo Giustiniani relative al periodo dell'emigrazione antifascista, il volume ricostruisce la storia della Massoneria italiana tra la sua soppressione ad opera della dittatura fascista e lo scoppio della seconda guerra mondiale. In particolare, studia le Logge affiliate operanti in Francia, Inghilterra, Argentina, Tunisia ecc., nei rapporti che i suoi esponenti intrattengono con le altre componenti dell'antifascismo liberaldemocratico, repubblicano e socialista, nei ripetuti tentativi di ripristinare collegamenti organici con le altre Massonerie europee ed americane per denunciare il carattere liberticida del regime mussoliniano.
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Sommario

La riunione del Consiglio dellOrdine del novembre 1931 pag
79
Confino e morte di Torrigiani
90
Problemi finanziari assetti organizzativi lavori rituali
98
Nella lotta antifascista
113
DallAlleanza delle Massonerie perseguitate alla seconda
165
Indice dei nomi
197
Copyright

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Informazioni bibliografiche