Immagini della pagina
PDF
[ocr errors]
[ocr errors]
[ocr errors]

CASTI GLI O N E.

Riuedutto, & corretto da ANto N Io
Cicca Re LL I da Fuligni, Dottore
in Theologia.

[ocr errors][merged small][ocr errors][graphic]
[merged small][ocr errors][ocr errors][ocr errors][ocr errors][merged small][merged small][merged small][ocr errors][graphic]

A L S E R E N ISS. SIG.

FRANCEsco MARIA II:

[ocr errors]

A esbo » : R. A lebelle, & di#$ i letetioliopere che h2 :: fi trouano sfcritte క్డ 然 in questa nostra volgarfauella,cer: taméte il Cortigia $34, no del Conte. Bal--न - चन् -> daffar Castiglione tiene luogo sì principale, & honorato, che posfiamo con gran ragione dire che fia appresso noi nel fuo genere in quel grado,che appresso i Greci in materiadi alleuare i Principi fi troua la Institutione di Xenofonte,& appresso i Romani nellarte oratorial Oratore di Cicerone: Perche da una parte, è ripieno di tanta vaghezza,& leggiadria,che li huomini dotti & scientiati della fualettione; quasi di 3 2 belliß

[graphic]
[graphic]
[graphic]

“bellisfi mơgiardino per honestaricreatio ne fi pefono feruire, & dall'altra è di tan tiauuertimenti copiofo, che al conuerfa re con igrandi fono neceffarij, che niuno è,il quale di belle creanze, & di maniere nobili fiuoglia adornare, che non fe lo re puti altretanto gioueuole, quanto è piaceuole,& gratioso. Di qui è dunque proceduto,che da ogni forte d' huomini è let to con incredibilgusto, & traportato anchora in molte altre lingue. Ma comeniu -na cofa mondana e si buona,che nő habbia congiunto feco il fuorifco, è stato dal la incompàrabile prudenza dei fuperiori, confiderato, che alcune cofe feminate per effo haurebbono potuto dare occafione ad alcuno di prenderfi troppa licenza, & ufar minor rispetto di quello che fi conueneffe; cofa del tutto contraria all intentione di quel virtuofiffimo Caualiere. Però uolendo leuare ogni fcandalo che fopra ciò poteffe nafcere, & affin che fi nobilfatica restaffe cố quel la intiera candidezza, alla quale fi può credere,che il fuo stesso Autorel hb -- |- - С

[ocr errors]
[ocr errors]
[ocr errors]
[ocr errors]

fimili occafioni, fi rifolfero i medefimi di
far acommodar tutti quei luoghi, che po
teffero macchiare la purità fua,lafciãdofi
nondimeno quelle piaceuolezze, che ner
ceffariamente a i dialoghi conuengona:
& oltre ciò uolendo che nel margine del
quarto libro fi notaffero quèlle parti, nel
le qualil Autore nő fecondo il parer pro-
prio, ma fecốdo la fcuola Platonicaragio
naffe,& di tutto questoralmene diederoil
carico,il quale conobbibéio effer grauif
fimo,& che digran lunga auấzaualemie
deboli forze, conuenendofi hauerauanti
glocchi,come legge inuiolabile dinãtra
uiar mai dallisteste parole, & dal modó
proprio del dire ufato dell Autore;&pro
çurare,&ftare molto auertito, che nonfo
lo la rammendatura non appariffe a tutti;
ma chella ne anco foffe conofciutada
coloro, che di più acuta uifta fono,& che
intenti,& folleciti la mireranno, & cheal
libro restaffe la fua maestà, & artificiafa –
uaghezza; & fe a ciascuno ignobile artefi
ce fuole effer malageuole il torre a finire
---- a 3 |- nọbi-

« IndietroContinua »