Senza tregua: la guerra dei GAP

Copertina anteriore
Feltrinelli Editore, 1995 - 307 pagine
Diventato ormai un classico della memorialistica partigiana, nonché uno dei rari documenti sul ruolo svolto dai Gruppi di Azione Patriottica (i GAP) nella Resistenza, "Senza tregua" (pubblicato per la prima volta da Feltrinelli nel 1967) si presenta oggi come insostituibile antidoto contro quella perdita della memoria storica che si profila come uno dei guasti della coscienza civile contemporanea. Il volume, che ha gli scatti e il ritmo della scrittura narrativa, restituisce i dettagli più drammatici della guerriglia urbana, il fitto calendario delle azioni isolate, la tensione degli agguati, la lotta contro il nemico armato e, al contempo, quella contro spie, delatori, reggicoda del franante regime fascista. Uno stile scarno, senza retorica; un racconto senza compiacimenti. Per una riflessione sulla violenza e sulla Storia. Per una Storia liberata dalla violenza.
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Sommario

Sezione 1
7
Sezione 2
11
Sezione 3
27
Sezione 4
41
Sezione 5
62
Sezione 6
85
Sezione 7
96
Sezione 8
105
Sezione 10
163
Sezione 11
179
Sezione 12
199
Sezione 13
214
Sezione 14
237
Sezione 15
255
Sezione 16
278
Copyright

Sezione 9
146

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Informazioni bibliografiche