Storia della Lega Lombarda

Copertina anteriore
Tipi di Monte-Cassino, 1848 - 365 pagine
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Pagine selezionate

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Brani popolari

Pagina 4 - Italia : imperocché niun popolo ha potuto commettere ai suoi annali un martirio più prolungato e più forte come il nostro; nissuno, come noi, ha potuto additare ai posteri un Golgota che più somigli a quello del Nazareno. Con questo volume nelle mani affacciatevi, Padre Beatissimo, dalla mistica rocca della Chiesa: contemplate l'avvenire, interrogate il passato, palpate i nostri petti, e addimandate al palpito dei nostri cuori se siamo figli di quei Lombardi, che, ammogliato il Romano Pontificato...
Pagina 348 - Interrotto (diceva l'autore) dagli avvenimenti , « levai tosto la mano da queste pagine, ed alla patria che esce, come da feudale castello, dagli steccati del Medio Evo, io, uomo del Medio Evo, consegno questo volume quasi documento delle ragioni che le assegnino il seggio nel concilio delle nazioni, e dello amore che smisurato le porto.
Pagina 3 - Io le lascio ai vostri piedi come cosa santa. Raccoglietele presto, o Padre Beatissimo, leggetele e rispondete all'Italia, che vi addimanda la parola della salute nell'agone che combatte sotto gli occhi di Dio. Voi siete Maestro di Verità all'universo mondo ; ed a Voi spetta sequestrare lo spirito che vivifica dalla lettera che uccide nel Vangelo di Cristo. Voi siete Maestro di civile sapienza all'Italia; ed a Voi spetta dalle forme degli umani casi rivelare la idea che vi nascose l'intelletto di...
Pagina 328 - Già vi si accostavano gì' imperiali , quando la terribile compagnia della Morte levando alta la voce, rinnovò il giuramento di porre la vita per la Patria ; e con sì forte ed unito assalto si strinse sul nemico, che ne intronò tutte le ordinanze, e le scompigliò. Combatteva alle prime file il Barbarossa come soldato gregario, ed in vero in quel dì fece di molte prodezze.
Pagina 165 - Si autem sedens in dextrario et habens scutum in collo, lanceam in manu ad castra accesserit, si quis eum laeserit, pacem non violavit.
Pagina 3 - Santo; perchè il Verbo del Signore non solamente si spazia nell'infinito della divina mente, ma corre ed invade le viscere della Umanità che soffre e spera!
Pagina 8 - Padre, ne' tesori di Dio ha il germoglio del bene Benedite, Padre Beatissimo, a questo volume ; e benedirete alla memoria degli avi, alle speranze dei presenti, alla gloria degli avvenire. Benedite a chi lo scrisse; e vedrete come, per la via della preghiera, in un'anima peregrina alle consolazioni della terra l'amore della patria si trasfiguri in quello tutto santo di Dio...
Pagina 6 - Non Vi conturbino lo strepito degli umani casi, le ire prorompenti dei Principi; perché la parola di Dio, quando crea o redime, è sempre preceduta dal terribile eloquio delle procelle. Ma il vostro trono starà; starà sul fondamento dei cuori francati nella libertà di Cristo: se si levasse su. le umane cervici, cadrebbe. Osate nel Signore; né Vi contristi perdutamente il peccato delle moltitudini; poiché anche il peccato, Beatissimo Padre, ne...
Pagina 166 - Si mercator Teutonicus civitatem intraverit et emerit mercatum et portaverit ad exercitum et carius vendiderit in exercitu, camerarius auferet ei omne forum suum et verberabit eum et tondebit et comburet in maxillam. 18. Nullus Teutonicus habeat socium Latinum, nisi sciat Teutonicum; sed si habuerit, auferetur ei quidquid habet.
Pagina 348 - Perciò non vadano gli eruditi cercando in questi libri peregrine scritture, rivelazione d'ignoti fatti, lucubrati veri : qui è un ingenuo racconto che io ho fatto ai miei fratelli assiso al focolare domestico della patria alla vigilia di un grande viaggio ». S'intende come subito i liberali neoguelfi e in ispecie i seminaristi se n'infiammarono. Nel 1851 la Storia di Abelardo e de...

Informazioni bibliografiche