Capitoli di M. Bosone da Gubbio e di Jacopo Alighieri sulla Divina commedia di Dante Alighieri: col Credo di questo poeta, e un altro d'incerto autore. E con alcune notizie biografiche su Bosone, con varianti e annotazioni

Copertina anteriore
Dalla Stamperia francese, 1829 - 119 pagine

Dall'interno del libro

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Recensione dell'utente - Segnala come inappropriato

Importantissimo testimone dell'amicizia che c'è stata tra Dante Alighieri e Bosone da Gubbio (veramente Bosone Novello da Gubbio). Per cui si veda, a mo' di introduzione, la lettera dedicatoria premessa al Capitolo di M. Bosone da Gubbio, in Capitoli di M. Bosone da Gubbio e di Jacopo Alighieri sulla Divina Commedia di Dante Alighieri. Col Credo di questo poeta e un altro d’incerto autore. E con alcune notizie biografiche su Bosone, con varianti e annotazioni, Napoli, Stamperia Francese,1829, pp.15-59.
E si veda - riguardo la Letteratura sull'argomento - :
R. MANESCALCHI, "Il Catone dantesco in Bosone da Gubbio: e una nuova concezione del Purgatorio?" «Letteratura Italiana Antica», XVII . 2016, pp. 119-130.
Questo saggio rafforza la nuova interpretazione data di recente del Catone dantesco, interpretazione che ribalta quella tradizionale, per cui vedi, tra l'altro:
R. MANESCALCHI, "Purgatorio I 71-74: perché non si può parlare di libertà politica", «Studi danteschi», LXXVIII, 2013, pp. 359-377.
E vedi anche in «Dante Notes»:
The following series of articles published in 2016 are retained here as they have been the subject of recent discussion:
Lettera aperta agli studiosi di Dante
Romano Manescalchi (Independent Scholar) March 21, 2016
Responses:
Libertà va cercando: una lettura stratigrafica Simone Marchesi (Princeton University) April 16, 2016
Catone e le virtù politiche Nicola Fosca (Independent Scholar) June 5, 2016.
Il fatto che Bosone da Gubbio dia del Catone dantesco la stessa interpretazione data di recente, rende la nuova proposta inoppugnabile, poiché Bosone può aver avuto la spiegazione dei versi di Purg. I 71-75 dallo stesso Dante, quando questi soggiornò presso di lui nel 1318, nel suo castello di Colmollaro, a Gubbio. E Bosone rimane un ostacolo invalicabile per tutti coloro che vorranno difendere l'interpretaziione tradizionale.
10 marzo 2019
 

Pagine selezionate

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Brani popolari

Pagina 72 - Sopra li fiori, onde laggiù è adorno, Venne una donna, e disse: I' son Lucia: Lasciatemi pigliar costui che dorme, Si l'agevolerò per la sua via.
Pagina vii - Guascogna. Carlo venne in Italia e, per ammenda, vittima fé' di Curradino; e poi ripinse al ciel Tommaso, per ammenda.
Pagina 80 - Quel dolce pome, che per tanti rami Cercando va la cura de' mortali, Oggi porrà in pace le tue fami: Virgilio inverso me queste cotali Parole usò, e mai non furo strenne Che fosser di piacere a queste iguali.
Pagina 51 - l fondo. Pianga la tua dal bel viso jocondo Di cui tua lingua tanto ben dicea : Ohimè dolente che pianger dovea Ognhomo che sta dentro a questo tondo. Et pianga donque Manoel Giudeo, Et prima pianga 1 suo proprio danno, Poi pianga 'l mal di questo mondo reo.
Pagina 67 - Tu se' solo colui, da cui io tolsi Lo bello stile che m
Pagina 43 - Raffaelli, pag. 407-462, ridotto a più vera lezione coll' aiuto de' testi a penna ; e recentemente ristampato dal signor de Romanis nel IV volume dell'ultima sua edizione di Dante (Roma 1817. pag. 108112). Questo stesso, riscontrato e corretto sul Codice Cassinese, or comparisce a novella luce, con dotte note illustrato. 3. CHIOSE e spiegazioni in terza rima sulle tre Cantiche della Commedia del Divino DANTE ALIGHIERI (in 335 terzine); da un Cod. Mss.
Pagina 71 - Forse a memoria de' suoi primi guai; E che la mente nostra, pellegrina Più dalla carne, e men da' pensier presa, Alle sue visi'on quasi è divina; In sogno mi parea veder sospesa Un'aquila nel ciel con penne d'oro. Con...
Pagina 93 - Il perso è un colore misto di purpureo e di nero, ma vince il nero, e da lui si denomina...
Pagina 72 - ... di color, di fortezza e di virtute che descrive la chiesa e la credenza. Poi mostra come per aver salute si...
Pagina 21 - Martir, ch' è dato a chi non si corregge . Non è con tutta la comune gregge, Ma con Dante si sta sotto al cappello, Del qual, come nel libro suo si legge, Vide coperto Alesso Interminello.

Informazioni bibliografiche